Cultura

“Una vita come tante” di Hanya Yanagihara, un tragico romanzo

Una vita come tante” è il secondo romanzo edito dalla scrittrice Hanya Yanagihara, che coinvolge il lettore in un mondo di brutale e moderna verità.

Trama e analisi

Una vita come tante di Hanya Yanagihara
Una vita come tante di Anya Yanagihara

La vicenda di “Una vita come tante” si svolge nella città di New York, dove quattro ragazzi vivono la loro vita ordinaria. Si tratta di ex compagni di college, che nonostante le avversità, sono rimasti legati reciprocamente. Dopo essersi trasferiti nel New England, rimangono legati dalla loro profonda amicizia. Willem, dall’indole più gentile rispetto agli altri componenti del gruppo, vuole fare l’attore. Jb, dai modi scaltri e dall’atteggiamento crudele, vuole entrare nel mondo dell’arte. Malcom lavora malvolentieri come architetto, mentre Jude è un brillante avvocato. Quest’ultimo rappresenta il perno cui ruotano le esistenze degli altri compagni. Aiutato dai suoi amici perché la sua indole timida e riservata lo porta spesso tra il riscatto e l’autodistruzione. Abbandonato in un convento da neonato Jude è cresciuto dai frati, dove ha subito continui abusi che lo hanno portato ad avere atteggiamenti di autodistruzione. Il fratello Luke lo aveva convinto a fuggire dal convento, ma subito dopo lo convince a prostituirsi. Dopo essere stato salvato dalla polizia, Jude passa da una famiglia affidataria all’altra, seguendo ulteriori abusi. Quando finalmente riesce a scappare, viene rapito da un medico che abusa di lui e lo investe con l’auto, causandogli danni permanenti. Infine Jude riesce ad entrare in un college grazie ad un assistente sociale. È in questo contesto di pace che conosce i suoi amici. Nonostante il sostegno dei suoi amici, le condizioni psicofisiche di Jude peggiorano fino a d trasformarsi in un perenne desiderio di togliersi la vita. Queste condizioni migliorano solo dopo che Jude e Willem iniziano una relazione amorosa. In realtà la sorte dei giovani amici non sembra migliorare, e porterà ad un tragico finale.

Sonia Faseli

Segui su Google News

Back to top button