Terzo turno degli Us Open e ancora una volta i colori italiani saranno protagonisti. La folta pattuglia azzurra presentatatsi a Flashing Meadows si è celermente ridotta a sole due unità, Salvatore Caruso e Matteo Berrettini. I due azzurri però sono apparsi in grande condizione e sono pronti a regalare all’Italia un sorprendente ottavo di finale tutto tricolore. Naturalmente per raggiugere questo obiettivo i due tennisti devono superare gli ostacoli odierni. Se la prova per Berrettini si presenta tutt’altro che facile, a Caruso servirà addirittura un’impresa

Salvatore Caruso oggi contro Rublev nel terzo turno degli Us Open, credits Caroline Blumberg
Salvatore Caruso oggi contro Rublev nel terzo turno degli Us Open, credits Caroline Blumberg

Us Open, gli avversari di Caruso e Berrettini

Partiamo dall’atleta siciliano che aprirà la giornata alle ore 17 italiane. Il tabellone prevede per lui un confronto sulla carta improbo. Dall’altra parte della rete, infatti, Caruso troverà Andrej Rublev. Il tennista russo, numero 14 del mondo, è la decima testa di serie del torneo. Giovane, pieno di talento e in rampa di lancio. A ventidue anni vanta già quattro titoli Atp all’attivo. Nei turni precedenti ha fatto strage di francesi sbarazzandosi di Jeremy Chardi e di Gregoire Barrere senza perdere un set. Viste le premesse per il nativo di Avola sarà davvero dura. Ma non ci sono precedenti tra i due e la speranza è che lo stato di forma dell’azzurro possa sorprendere l’avversario

Matteo Berrettini sfida Casper Ruud al terzo turno delgi Us Open, credits Seth Wenig
Matteo Berrettini sfida Casper Ruud al terzo turno delgi Us Open, credits Seth Wenig

La missione di Matteo Berrettini si presenta meno complicata. Di certo, però, non una passeggiata. Casper Ruud è un combattente, un tennista solido e anche dotato di buona tecnica. Occupa la posizione numero 36 del ranking mondiale e poco prima del lockdown ha potuto fregiarsi del primo titolo Atp della sua carriera. La vittoria a Buenos Aires, peraltro, ha fatto storia essendo il primo successo di un tennista norvegese nel circuito professionista. Tra Berrettini e Ruud esiste, inoltre, un precedente lo scorso anno al Rolanda Garros. Vinse il norvegese ma quello era un altro Berrettini, meno maturo e consapevole. Anche la superficie, poi, fa pendere dalla parte dell’italiano l’ago della bilancia

Us Open gli altri match del terzo turno

In campo oggi anche la testa di serie numero due del torneo. Dominic Thiem dovrà confermare la sensazione di essere l’unico in grado di strappare lo Us Open dalle mani di Novak Djokovic. Per farlo avrà bisogno di superare l’ostacolo Marin Cilic in un match che si preannuncia ad alta spettacolarità. Il terzo favorito del tabellone, Daniil Medvedev se la vedrà invece contro Jeffrey Wolff. Il tennista di casa ha collezionato due successi importanti contro Pella e Carballes Baena prima di giungere a questo appuntamento che appare proibitivo. Interessante anche la sfida tra Roberto Bautista e Vasek Pospisil

Us Open, il programma del tabellone femminile

Sloane Stephens sarà l'aversaria di Serena Williams al terzo turnoi degli Us Open, credits Manan Vatsyayana, Getty Images
Sloane Stephens sarà l’aversaria di Serena Williams al terzo turnoi degli Us Open, credits Manan Vatsyayana, Getty Images

Il tabellone femminile vede di nuovo in campo la super star Serena Williams. L’ex numero uno del mondo sembra in grande stato di forma. Ha superato Ahn e Gasparyan senza perdere nemmeno un set. Ora dovrà comunque alzare il livello del proprio gioco perchè di fronte si troverà la connazionale Sloane Stephens. La venitsettenne di Plantation non è quella che vinse lo Us Open nel 2017 ma è certamente un osso molto duro da trovare al terzo turno. Anche lei giunge alla sfida senza set subiti e dopo aver decisamente convinto contro Buzarnescu e Govortsova

Sofia Kenin testa di serie numero 2 degli Us open, oggi contro Ons Jabeur, credits David Gray
Sofia Kenin testa di serie numero 2 degli Us open, oggi contro Ons Jabeur, credits David Gray

L’altra grande favorita del torneo, l’americana di origine russa Sofia Kenin, si confronta con la spumeggiante Ons Jabeur. La tunisina è capace di qualsiasi cosa, se in giornata può essere ingiocabile. Talento puro e cambi di ritmo sono la sua prerogativa. Naturalmente non può partire favorita contro la numero 2 del tabellone ma può essere senz’altro un pericolo da non sottovalutare. Grande attesa anche per il match di Vika Azarenka, che sembra vivere una sedconda giovinezza, contro Iga Swiatek che ha concluso solo ieri la partita contro Vickery sospesa giovedì. Da seguire anche l’altra americana Madison Keys contro Alizè Cornet e la greca Maria Sakkari contro Amanda Anisimova

© RIPRODUZIONE RISERVATA