Il Torino di Urbano Cairo vuole aprire una nuova era sotto la guida del direttore sportivo Davide Vagnati. Il fresco DS granata è già a lavoro per cercare un allenatore che risponda alle richieste del presidente, oltre che a cercare giocatori freschi da inserire in rosa.

Il DS del Torino subito a lavoro

Davide Vagnati è il nuovo direttore sportivo del Torino. L’ex dirigente della Spal ha firmato un contratto biennale con opzione per il terzo, e può essere operativo fin da subito grazie alla deroga del Consiglio della Lega Calcio di Serie A (fonte: skysport.it).

Vagnati sarà seguito dal suo vice Gianmario Specchia ed è atteso a Torino nella giornata di oggi per avere i primi contatti con la società. Obiettivo numero uno del DS è la ricerca della guida tecnica del futuro. Al momento la squadra si sta allenando al Filadelfia con Moreno Longo, che aveva preso il posto di Walter Mazzarri prima della sosta forzata causa Covid-19. Le speranze per Longo di rimanere sulla panchina granata non sono tante, anche se un’eventuale ripresa del campionato e buono risultati, porterebbero buone chances di mantenere il posto.

In ogni caso Vagnati sta sondando diversi profili. Secondo quanto riporta Tuttosport.com, il primo è sicuramente Leonardo Semplici, con cui il DS ha lavorato a Ferrara con ottimi risultati, vedi le promozioni dalla Lega Pro alla B per poi finire in A.
Cairo però ha in testa altri nomi. Marco Giampaolo ha ricevuto un’offerta biennale e da non scartare l’ipotesi Stefano Pioli, probabile partente da Milano sponda rossonera.

Fra i nomi contattati c’è anche quello di Rolando Maran. L’ex allenatore del Cagliari, ora senza squadra, ha parlato ai microfoni di Casa Sky Sport (fonte: toro.it) circa un suo eventuale ingaggio da parte dei granata.

“Ogni allenatore ha l’ambizione di confrontarsi con piazze e panchine importanti. Da parte mia è ovvio che c’è questa voglia. Sono certo che se dovessi meritarlo arriverà anche per me un’opportunità importante”.

In ogni caso, tutti gli allenatori contattati hanno richiesto le conferme di Belotti e Sirigu per poter costruire un progetto tecnico futuro.

Il mercato di Vagnati

Il Torino ha aperto un nuovo ciclo e sulla lista di Vagnati ci sono già i primi nomi da portare in maglia granata. Secondo Tuttosport, uno di questi è Gabriel Strefezza, esterno brasiliano di origini italiane che Vagnati conosce bene per averlo avuto a Ferrara. Il giocatore classe 1997 viene dalle giovanili del Corinthias e fu scartato, per la sua altezza (1,67) da Palermo e Primavera della Lazio. Può giocare anche da trequartista e il nuovo ds del Toro crede molto in lui.

Altro profilo seguito con particolare interesse da Vagnati è quello di Giulio Maggiore, centrocampista classe 1998 dello Spezia. In passato il calciatore era stato già seguito dal ds quando era alla Spal, e ora potrebbe approdare in maglia granata qualora i contatti con il suo procuratore andassero a buon fine, secondo calciomercato.com .

Per la difesa occhi puntati su Rick Van Drongelen, olandese classe 1998 in forza all’Amburgo. Secondo tuttomercatoweb, con la ripresa del calcio giocato in Germania, il Torino si appresta a seguire la Zweite Bundesliga (Serie B tedesca) e in particolare il mancino ex Sparta Rotterdam, dotato di grande forza fisica e sotto la lente d’ingrandimento di diversi club.

© RIPRODUZIONE RISERVATA