Moda

Valentino, l’imperatore della moda

Della moda al design, per poi passare alla storia del costume italiano. Così si afferma Valentino Clemente Ludovico Garavani, in arte e noto a tutto il mondo semplicemente come Valentino. Il creatore della Valentino Haute Couture Garavani. Stilista di fama mondiale che fece impazzire molte star con il suo stile elegante, lussuoso ma anche per il suo colore Rosso Valentino. Rosso come il fuoco, passione diventa mix di eleganza e seduzione. Le star ameranno lo stile Valentino da Elizabeth TaylorAudrey Hepburn, ma soprattutto Jacqueline Kennedy.

Valentino Stilista photo credits:fashionaut.it
Valentino Stilista photo credits:fashionaut.it

Lo Stilista Valentino

Nato a Voghera nel 1932, fin da ragazzo è innamorato del mondo della moda e dello stile di Ernestina Salvadeo. Inizierà a frequentare la Scuola di figurino Milano e contemporaneamente studia francese alla Berlitz School. Intraprende alcuni viaggi all’estero  trascorrendo un lungo periodo a Parigi. Studierà stilismo all‘École de La Chambre Syndicale de la Couture.

Negli anni cinquanta, si trasferirà a Parigi ed entra come semplice collaboratore nella Casa di Moda di Jean Dessès e nell’atelier di Guy Laroche. Ritornerà in Italia nel 1957 fonda la Valentino insieme al padre e alcuni soci. Tuttavia gli alti costi di gestione, unitamente al gusto per il lusso dello stilista, portarono i soci ad abbondonare l’attività, facendo quasi andare la casa di moda in bancarotta. Sarà vincente l’entrata nella società del compagno Giancarlo Giammetti.

Valentino photo credits: fashionnewsmagazine.com
Valentino photo credits: fashionnewsmagazine.com

Casa di moda

Nel 1959 apre il suo primo atelier a Roma in via dei Condotti. Negli anni sessanta inizia la sua collaborazione con Giancarlo Giammetti che seguirà la storia del futuro marchio Valentino. Nel 1962, dopo il successo della sua prima collezione a Pitti Moda di Firenze, Valentino diviene uno dei stilisti più popolari e apprezzati nel mondo.

Addirittura Vogue gli dedicherà due pagine. Nel 1967 ottiene a Dallas il Premio Neiman Marcus. Nel 1968 inizia ad usare il marchio con la celebre “V”, e, ormai parte del Gotha degli stilisti. La fama è talmente elevata che gli vera commissionato l’abito da sposa di Jacqueline Bouvier. Tra Valentino e Jackie nascerà una grande amicizia, più che una semplice collaborazione professionale.

seconde nozze di Jackie con Onassis photo credits :pinterest
seconde nozze di Jackie con Onassis photo credits :pinterest

L’impegno sociale

Lei diventa un’icona di stile in parte per merito dello stilista italiano. Dopo vari meriti e onorificenze tra cui la sua nomina da parte del Presidente della Repubblica alla decorazione di Grand’Ufficiale dell’Ordine al Merito. Gli verrà conferita la Legion d’onore, la più alta onorificenza della Repubblica francese. Gli anni passano finche il noto stilista decide di dedicarsi alle tematiche sociali insieme a Giancarlo Giammetti.

Fonda all’Associazione L.I.F.E, per combattere con le sue iniziative l’aids. Mentre il celebre marchio verrà venduto nel 1998 alla casa tedesca HDP, è sarà rilevato nel 2002 dal Gruppo Marzotto. Dopo oltre quarant’anni dirà addio al mondo della monda. Al timone della casa di monda ci saranno diverse personalità che si susseguiranno ma il suo stile sarà sempre indimenticabile.

Valentino photo credits:affashionate.com
Valentino photo credits:affashionate.com

Mimma Gaziano

Facebook

Metropolitan Arts & Lifestyle

Instagram

Adv
Adv
Adv
Back to top button