Formula 1

Valtteri Bottas, stilettata a Mercedes: “Mi sentivo il coltello alla gola…”

È stata un’annata intensa, emozionante e carica di veleni quella archiviata nel mese di dicembre. E non solo per il Covid-19. La Formula Uno ha visto scontrarsi due piloti talentuosi e focosi che avevano nei rispettivi mirini la vittoria nel Mondiale piloti 2021. Al volante delle due scuderie migliori (ormai da anni) del Circus più prestigioso e famoso delle quattro ruote, Lewis Hamilton e Max Verstappen si sono sfidati senza esclusione di colpi. L’anglosassone, ormai ex campione del mondo, non è riuscito a difendere il suo titolo dall’assalto del rivale olandese. Nel teatro di Abu Dhabi, dopo una stagione di accuse e contatti, si è consumato un ultimo atto che ancora oggi fa discutere Mercedes e Red Bull. Un marchio a fuoco che influenzerà anche questa nuova stagione che è pronta a scaldare già i motori. Nello specifico, Valtteri Bottas, ora in Alfa Romeo, ha riservato una stilettata alla sua vecchia squadra.

Valtteri Bottas: “Non ragionavo molto bene…”

Una bordata del finlandese alla Mercedes, sua ex scuderia fino a dicembre. Ora in forza ad Alfa Romeo, Valtteri Bottas si è voluto togliere un sassolino dalla scarpa in una chiacchierata con il podcast Talking About Me:

Quando ti senti come se avessi un coltello puntato alla gola, non riesci a ragionare molto bene – ha spiegato Bottas – prima di arrivare in Mercedes ricordavo che c’erano state diverse discussioni tra Hamilton e Rosberg, a tal punto che erano diventati un po’ politici. Quando Nico aveva poi deciso di ritirarsi non avevo capito del tutto la sua decisione, ma ora, invece, riesco a comprenderlo per esperienza. La sauna è un luogo sacro per me – ha aggiunto – dove, in alcuni casi, si beve anche qualcosa. Lo si fa non tanto per liberarsi della pressione, quanto per schiarire la testa e rilassarsi in vista del successivo weekend di gara. Devo dire che in alcune occasioni questa tecnica ha funzionato, in altre no. Dal momento in cui ho firmato con l’Alfa Romeo – ha concluso – sono riuscito a ritrovare una maggior serenità”.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – pagina Facebook Alfa Romeo Racing Orlen)

Back to top button