Cinema

Via col vento, il film che ha fatto la storia del cinema

Un colossal da Oscar

Tratto dal romanzo del 1936 di Margaret Mitchell, Via col vento è il film che ha fatto la storia del cinema, prodotto nel 1939 da David Selznick. Drammatico e sentimentale, si svolge nel periodo durante la guerra di Secessione. Racconta la storia di Rossella O’Hara, nobildonna del Sud, innamorata di Ashley che però è sposato con sua cugina. Le vicende la porteranno ad unirsi in matrimonio con Rhett Butler. Nel ruolo di Rossella troviamo Vivien Leigh e a interpretare Rhett c’è Clark Gable, fortemente voluto dal regista. Vince 8 premi Oscar tra cui miglior film, miglior regista, migliore sceneggiatura, miglior attrice e miglior attrice non protagonista che vede per la prima volta un’afroamericana vincere un Oscar. Fu il film con incasso maggiore nella storia del cinema per più di un quarto di secolo. Il 15 Dicembre 1939 si teneva ad Atlanta la première di Via col vento, diventa così un pilastro del cinema mondiale.

L’eccellenza del cinema: Via Col Vento 

Via col vento un cult del cinema
Clark Gable e Vivien Leigh

Capolavoro per eccellenza del cinema, il film dura 238 minuti e furono utilizzati 97 set cinematografici e oltre 2000 comparse. Viene girato in 125 giorni e furono usati più di 150.000 metri di pellicola. Perché Via col vento non si discostasse troppo dal romanzo originale venne chiamata Margaret Mitchell a partecipare alla produzione e alla scenografia. Furono provinate 1400 attrici che volevano ottenere il ruolo di Rossella. Il budget per la realizzazione del film fu di tre milioni e mezzo di dollari, uno dei più alti nella storia del cinema.
I cachet dei protagonisti furono molto diversi, alla Leight vennero dati 25.000 dollari mentre a Gable 120.000. Il film viene presentato al pubblico per la prima volta ad Atlanta il 15 Dicembre 1939 dove 300.000 persone si misero in coda per vederlo. Nonostante il guadagno molto superiore, Clark Gable non fu premiato e non prese l’Oscar a differenza della protagonista femminile. Hattie McDaniel nel ruolo di Mami fu la prima attrice di colore nella storia a vincere l’Oscar.

Rossella e il suo amore impossibile

Rossella O’Hara è una giovane donna caparbia e capricciosa. Vive a Tara, una piantagione di cotone appartenente alla sua famiglia nella zona della Georgia. Innamorata di Ashley Wilkes, decide finalmente di dichiararsi, ma lui la rifiuta volendo sposare la cugina Melania. Rossella deciderà così di sposare il fratello minore di Melania, Carlo anche se non ne è innamorata, sperando così di dimenticare Ashley. Carlo però parte immediatamente per la guerra e muore di rosolia durante il servizio nell’esercito. Rossella si recherà a casa della cugina Melania per il periodo di lutto. La cameriera Mami sconsiglia Rossella di recarsi dalla cugina, in cuor suo sa’ che la ragazza aspetta in realtà il ritorno di Ashley dall’esercito.
Rossella e Melania si recheranno ad una festa di beneficenza ad Atlanta dove Rossella incontra Rhett Butler, uomo rude e sgarbato ma molto affascinante. Egli si innamora da subito di Rossella. Durante la raccolta fondi per l’esercito, gli uomini faranno delle offerte alle donne per ballare con loro. Rhett farà un’offerta spropositata per ballare con Rossella. Qualche mese dopo la nostra protagonista si troverà alle prese con la nascita del bambino di Melania e Ashley, da sola e senza nessuna assistenza medica. Nato il bambino Rossella e Melania vogliono tornare a Tara. Rhett nel frattempo tornerà a combattere.

Tara significa casa

Al suo ritorno a casa Rossella scoprirà che la madre è appena morta e il padre è seriamente malato di mente. Tara, la sua casa, è continuamente saccheggiata dalle truppe dell’Unione e Rossella qui si ripromette di fare qualsiasi cosa per far rifiorire la dimora. Cerca di gestire al meglio tutte le attività riguardanti Tara per guadagnare i soldi necessari alla sopravvivenza. Il  padre un giorno, dopo essere stato in città, comunica finalmente a tutti che la guerra è finita e il sud si è arreso. Rossella intensifica subito la produzione del cotone pensando a un immediato rialzo del prezzo ma le tasse imposte dai nordisti sono molto alte. Rossella e Melania aiuteranno i reduci di guerra che ritornano dal fronte.
Con loro tornerà anche Ashley. Il sovrintendente Jonas vorrebbe comprare la piantagione di Tara ma Rossella rifiuta. Il padre, contrario alla decisione della figlia, cerca di rincorrere il possibile acquirente ma cade da cavallo e muore. A causa delle tasse Rossella rischia di perdere Tara e si reca da Rhett all’epoca prigioniero di guerra. Egli però non è in grado di aiutarla perché il suo denaro è depositato all’estero. A quel punto Rossella ruberà il fidanzato Franco Kennedy alla sorella, in quanto molto ricco e lo sposerà per impadronirsi dei suoi soldi e risollevare finalmente la sua tenuta. Ella rimarrà vedova anche da Franco, che morirà qualche anno dopo in una sparatoria. Ashley nel frattempo viene ferito e prontamente salvato da Rhett.

Rhett e Rossella

Rhett e Rossella finalmente si sposano, anche se Rossella si dichiarerà sempre innamorata di Ashley. Avranno una figlia di nome Diletta che però morirà prematuramente per una caduta da cavallo. Morirà anche Melania che, qualche attimo prima, aveva rammentato a Rossella l’amore che il marito provava per lei. Ashley distrutto dalla morte della moglie, afferma che Melania era il suo unico grande amore. A quel punto Rossella si renderà conto di aver perso tanti anni dietro un amore impossibile. In quel preciso istante si accorgerà di amare Rhett che però sta per lasciare Atlanta. La moglie lo prega di restare ma l’uomo stufo la respinge.

Le ultime parole di Rossella :«se te ne vai che sarà di me?» 

Rhett con la celeberrima frase :«francamente me ne infischio!». 

Rossella si renderà conto che la sola cosa che conti e da cui poteva trarre la sua forza era la sua terra, era Tara.

Seguici su Google News

Back to top button