Basket

Virtus Bologna, la situazione in Europa

La squadra di coach Djordjevic è al giro di boa delle Top 16 di Eurocup

La Top 16 della Virtus inizia male

Partizan Belgrado – Virtus Bologna. Photo by EuroCup

Dopo aver chiuso la prima fase a gironi dell’Eurocup al primo posto con otto vittorie conquistate in dieci incontri disputati, le Top 16 per la Virtus Bologna di Coach Sasha Djordjevic non sono iniziate al meglio.

La seconda fase della Virtus si è infatti aperta con una pesante sconfitta subita sul caldissimo parquet del Partizan Belgrado: il risultato finale infatti racconta di un largo 99-81, in una partita in cui i primi in classifica nei confini nazionali hanno tenuto botta al club serbo solo nei primi dieci minuti di gioco, terminati sul 26-23.

Il crollo di Bologna è arrivato nel secondo quarto, col Partizan che ha scavato il solco decisivo con un parziale di 36-19, il quale ha tagliato le gambe ai bianconeri.

E’ così molto amaro il ritorno di Djordjevic nel suo Partizan, il quale ha accolto il coach serbo con una vera e propria ovazione.

La Virtus rialza la testa

La sconfitta all’esordio nelle Top 16 però non mina la certezze della corazzata Virtus, che si riprende subito alla grande con due vittorie consecutive.

Virtus Bologna – Darussafaka Istanbul. Photo by Michele Nucci IPA

La Virtus infatti ritrova la spinta del parquet amico del PalaDozza e trova un netto successo contro i turchi del Darussafaka Tefken Istanbul: i bolognesi trionfano per 83-72, scavando il gap già nei primi due quarti, chiusi avanti 47-33.

Brutta serata al tiro per Milos Teodosic (2/10 dal campo), che però guida i suoi con 19 punti (14/15 ai tiri liberi): molto bene anche Julian Gamble con 15 punti (7/8 dal campo), mentre al Darussafaka non bastano i 16 punti realizzati da Doron Lamb.

Filippo Baldi Rossi e Milos Teodosic (Virtus Bologna). Photo by Ciamillo

A seguire arriva il derby tricolore con la Dolomiti Energia Trentino, giocato in trasferta dai ragazzi di coach Djordjevic: la Virtus chiude così la fase d’andata espugnando la BML Group Arena per 73-67.

Milos Teodosic autentico mattatore della sfida: il playmaker serbo chiude con 23 punti (8/13 dal campo) in 28 minuti giocati, mentre ancora Julian Gamble stampa una doppia doppia da 13 punti ed 11 rimbalzi. Trento invece raccoglie la terza sconfitta nel girone nonostante l’ottima prova da 24 punti di Toto Forray.

Classifica del Girone E

Dopo la sconfitta iniziale il girone si mette bene per la Virtus Bologna, che ha tutte le carte in regola per approdare al prossimo turno.

Il Partizan Belgrado infatti si dimostra battibile dopo la sconfitta patita per mano del Darussafaka: il girone infatti ora vede tre squadre appaiata al primo posto con due vittorie e una sconfitta.

La differenza canestri momentaneamente da la prima posizione proprio al club serbo (245-204), seguito proprio dalla Virtus Bologna (237-238) e dal Darussafaka (210-215). Oramai con un piede e mezzo fuori la Dolomiti Energia Trentino, ultima con tre sconfitte in tre partite disputate.

Il programma del ritorno

La fase di ritorno della Virtus Bologna si aprirà al PalaDozza per la rivincita del derby azzurro con la Dolomiti Energia Trentino: palla a due mercoledì 29 gennaio alle ore 20:00.

PalaDozza, casa della Virtus Bologna. Photo by Leonardo Decarli

A seguire nella penultima giornata a far visita al PalaDozza sarà il temibile Partizan Belgrado: l’attesissima sfida verrà disputata mercoledì 5 febbraio alle ore 20:00, e sarà un crocevia importante per le sorti del girone.

Per chiudere la Virtus volerà ad Istanbul mercoledì 4 marzo (ore 18.15) per affrontare l’ultima fatica del girone contro il Darussafaka.

Seguici sui nostri canali Facebook e Twitter!

Adv

Related Articles

Back to top button