Virtus Francavilla, altra sconfitta: il Catania per ripartire?

Per la Virtus Francavilla è arrivata la 3^ sconfitta in 4 partite del girone C di Serie C. Dopo queste 4 gare, la squadra ha un solo punto in classifica: ha fatto peggio solo il Bisceglie. Ma non è certo il caso di demoralizzarsi. La gara col Catania potrebbe rappresentare il match della ripartenza?

Bruno Trocini, Virtus Francavilla-Catania
Bruno Trocini, mister della Virtus Francavilla – Credits: Ridolfi

Juve Stabia al fotofinish, la Virtus Francavilla perde la 3^ gara

E’ certamente stata una sconfitta amara, quella con la Juve Stabia. Gli ospiti erano passati in vantaggio al 6′ del secondo tempo con Ekuban ma non sono riusciti a mantenere la massima concentrazione fino alla fine. E così al 34’ del secondo tempo Garattoni è riuscito a portare sull’1-1 la gara. La forza della Juve Stabia si è vista anche nei minuti finali, quando la Virtus Francavilla forse puntava ad un pareggio. Infatti, al 48’ del secondo tempo Romero ha realizzato il 2-1, per la gioia della squadra e dei tifosi. E’ da sottolineare ovviamente che un condizionamento alla gara è arrivato con l’espulsione di Sparandeo, giocatore della Virtus Francavilla. Fino a quel momento la gara era stata abbastanza equilibrata, come ha detto anche mister Bruno Trocini (da tuttocalciopuglia.com):

C’è grandissima amarezza perché abbiamo giocato una buona partita finché eravamo in parità numerica. Non so se è una questione di disattenzione, ma quando una squadra come la Juve Stabia avanza con tutti quegli uomini diventa difficile. Sarebbe stato opportuno reggere qualche altro minuto, ma purtroppo non è stato così

Francavilla-Catania: il confronto

La prossima gara, Virtus Francavilla-Catania, potrebbe essere la gara del riscatto. Sicuramente il Catania però è partito meglio: per la Virtus sono arrivate 3 sconfitte su 4 e l’unica gara non persa è stata il pareggio per 2-2 contro la Vibonese in casa. Dall’altra parte, il Catania ha giocato solo 3 partite, 1-1 contro la Paganese, vittoria per 0-1 contro il Monopoli e 1-0 contro la Juve Stabia il week end del 4 ottobre. L’ultima giornata la squadra ha riposato, quindi avrà avuto anche più tempo per preparare la partita del 18 ottobre e per riposare. In classifica, il Catania figura però all’11° posto con soli 3 punti. Questo per la penalizzazione di 4 punti subita. Se questa non vi fosse, la squadra sarebbe al posto al pari del Teramo.

Se non altro, sarà interessante vedere come la Virtus affronterà il confronto con una big, dopo il Bari alla 1^ giornata (sconfitta 2-3) e la Turris alla 2^ (sconfitta 1-0). Il lato positivo è che, considerando anche la Juve Stabia come una big, la Virtus ha già affrontato 3 big nelle prime 4 giornate, per cui il solo punto conquistato è chiaramente anche dovuto a ciò.

Un altro dato positivo è che la squadra scesa in campo l’ultima giornata era giovanissima, di solo 24 anni di media. Tra i titolari scelti da mister Trocini, infatti, vi erano ben 6 giovanissimi (con l’uscita di Perez per infortunio e l’ingresso in campo di Ekuban sono diventati addirittura 7 e l’età media è scesa a 23, salvo poi risalire con l’espulsione di Sparandeo). La società punta chiaramente molto sui propri giovani, tanto da affidar loro buona parte dei reparti già dal 1′, con Delvino (’98) e Sparandeo (’99) in difesa e Giannotti (’98), Castorani (’99), Mastropietro (’98) e Di Cosmo (’98) a centrocampo.

Seguici su Metropolitan Calcio

Articolo di Fabrizio Somma

© RIPRODUZIONE RISERVATA