Basket

Virtus Roma: feste indigeste per i capitolini

Due sconfitte in altrettante gare per la Virtus Roma di coach Bucchi nel periodo festivo, trasferte amare per i capitolini

Amar Alibegovic in azione di tiro
(Photo by Virtus Roma Instagram)

Dopo la vera e propria disfatta interna contro Brescia, continua il periodo nero per la Virtus Roma che prima cade di misura sul campo di Venezia a Santo Stefano poi incassa la terza sconfitta in fila a Reggio Emilia contro la Grissin Bon. Si conclude così il girone d’andata dei virtussini con 7 vittorie e 9 sconfitte che sanciscono l’addio al sogno Final Eight di Coppa Italia, visto il riposo di domenica prossima.

Umana Reyer Venezia-Virtus Roma 79-77

Virtus Roma: feste indigeste per i capitolini
Reyer Venezia-Virtus Roma 79-77
(Photo by Virtus Roma Facebook)

Sul parquet dei campioni d’Italia in carica si presenta un’ottima Virtus che piazza un’incredibile allungo nel primo quarto (parziale di 0-11 nel finale) portandosi avanti sul 10-17. Nel secondo parziale i padroni di casa rientrano e guidati da Daye si portano anche avanti, prima del ritorno dei virtussini guidati dalle triple di Buford per il 40-43 all’intervallo lungo.

Buford sul campo della Reyer
(Photo by Virtus Roma Instagram)

Nel terzo periodo gli ospiti riescono a mantenere il ritmo allungando di altre tre lunghezze per il +6 all’alba dell’ultimo periodo. Il talento dei campioni viene però fuori nel momento decisivo con la Reyer che piazza un parziale di 12-0 che sembra chiudere i conti ma Kyzlink fa restare i suoi in scia per un finale punto a punto. Alla fine a spuntarla è proprio Venezia con un tap in di Daye (28 e 9 rimbalzi per lui), nonostante le grandi proteste della panchina virtussina per una possibile infrazione di passi, per il 79-77 finale. Qui il tabellino.

Le parole di Bucchi dopo Venezia

«Sono molto dispiaciuto per i ragazzi perché meritavano molto di più: abbiamo fatto davvero una bella partita e ovviamente siamo amareggiati perché ci è sfuggita per qualche episodio isolato. Dopo una partita come quella con Brescia la squadra oggi ha dimostrato di avere voglia, carattere, e mi dispiace perché i ragazzi hanno dato veramente tutto ciò che avevano; al di là del risultato siamo riusciti ancora una volta a reagire a una brutta sconfitta, lo abbiamo fatto contro una squadra molto forte come Venezia che abbiamo fatto sudare fino all’ultimo e alla quale vanno fatti i complimenti per la vittoria».

Grissin Bon Reggio Emilia-Virtus Roma 96-88

Reggio Emilia-Virtus Roma 96-88
(Photo by Virtus Roma Facebook)

Reggio parte subito forte mettendo sotto la squadra di Bucchi, nel primo parziale gli emiliani toccano anche un clamoroso 22-6 prima dei punti di Jefferson che accorciano fino al 31-19 al decimo. Nel secondo periodo la Grissin Bon allunga ancora guidata da Upshaw (19 punti per lui), toccando il 58-41 all’intervallo lungo.

Baldasso al tiro
(Photo by Virtus Roma Instagram)

La seconda metà vede gli ospiti accorciare guidati da Kyzlink ed Alibegovic con un bel parziale da 16-25 nel terzo quarto per il meno 8. I virtussini ci provano fino all’ultimo e nel quarto periodo riescono ad avvicinarsi agli emiliani fino al meno quattro prima dell’allungo decisivo di Upshaw per il 96-88 finale. Non bastano alla Virtus Roma i 15 punti dalla panchina di un super Tommaso Baldasso. Qui il tabellino.

Le parole di Bucchi dopo Reggio Emilia

«Purtroppo ci capita ogni tanto di avere queste partenze ad handicap che poi si finiscono col pagare, anche se torni a -4; è una questione di maturità, abitudine, ed è una cosa che dobbiamo evitare e qualche volta ci accade. Al di là delle percentuali in attacco, soffriamo questa specie di “sindrome da inizio”. Nel secondo tempo abbiamo lottato in modo generoso, recuperato, fatto vedere che potevamo giocarcela migliorando sia in attacco che in difesa, ma poi si finisce col pagare l’inizio nel quale non troviamo ritmo. La testa è una componente fondamentale, noi abbiamo tanti ragazzi con poca esperienza che fanno fatica a ritrovarsi in modo costante sulla seconda partita: ci siamo presentati con la testa affaticata dopo la bella partita di Venezia e in futuro dobbiamo cercare di evitarlodobbiamo evitare perché ci è è successo tante volte. anche se torni a -4 in modo generoso, ques».

La classifica e i prossimi avversari della Virtus Roma

Per la Virtus è arrivato il momento del riposo, infatti la 17esima giornata coinciderà col riposo stagionale degli uomini di coach Bucchi. Riposo che servirà a preparare al meglio la sfida durissima contro la capolista Virtus Bologna, che arriverà al PalaEur il 12 gennaio. All’andata arrivò una sconfitta non pesantissima per i virtussini, con Bologna che era però orfana di Milos Teodosic.

La classifica dei capitolini recita un nono posto con 14 punti al pari di altre quattro squadre, con una partita giocata in più: addio al sogno Final Eight di Coppa Italia. Come detto la Virtus Bologna continua a dominare la lega con altre due vittorie consecutive, ultima delle quali arrivata contro l’Olimpia Milano, che lascia così il secondo posto in solitaria a Sassari. Con Milano terzo posto per Brescia. In fondo vittoria d’oro per Trieste che si è imposta di venti lunghezze contro la Effe; perde ancora Pesaro.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button