Basket

Virtus Roma KO allo scadere

La zona rossa si avvicina per la Virtus Roma che trova la settima sconfitta consecutiva contro Pistoia in una sfida salvezza, decisivo il canestro all’ultimo secondo degli ospiti

Virtus Roma-OriOra Pistoia 80-81
(Photo by Virtus Roma Facebook)

Non c’è fine al periodo negativissimo che sta passando la Virtus Roma che, nella sfida salvezza contro Pistoia, gestisce il punteggio ma trova la settima sconfitta consecutiva nel secondo tempo, con un canestro all’ultimo secondo di Johnson che condanna gli uomini di Bucchi all’ennesima sconfitta. La zona rossa ora è distante solo due punti, una vittoria.

Virtus Roma-OriOra Pistoia 80-81

Amar Alibegovic con la maglia dedicata a Kobe
(Photo by Virtus Roma Instagram)

Dopo la commozione e il ricordo di Kobe Bryant con il minuto di silenzio e le due infrazioni (da 24 e 8 secondi) delle due squadre, a partire forte è la Virtus Roma che si porta subito sul 6-0 costringendo Pistoia al timeout. Pistoia risponde colpo su colpo e riesce anche a portarsi avanti in un frangente sul +4; nel finale le triple di Rullo e D’Ercole (sulla sirena) chiudono il primo periodo sul 21-21. Il secondo periodo si apre con un super Buford che ne mette 9 in fila per il +10 Roma. La Virtus continua a gestire il punteggio e chiude all’intervallo lungo sul 48-36.

Buford
(Photo by Virtus Roma Instagram)

Nel terzo periodo si sblocca finalmente Dyson che vede la retina muoversi per la prima volta con i due punti del 55-44. Gli ospiti aumentano il ritmo difensivo e piazzano un parziale da 0-10 per il meno uno raggiunto con la tripla di Petteway. Sul finire del terzo periodo nonostante i tentativi di allungo di Roma, Pistoia non molla e chiude ancora a meno uno. Nel quarto decisivo il ritmo della partita si abbassa e la gara diventa punto a punto; nel finale Buford si riaccende chiudendo con 25 punti ma il tiro all’ultimo secondo di Johnson regala il più uno decisivo a Pistoia che ottiene così il primo successo esterno in stagione. Qui il tabellino del match.

Le parole di Bucchi

Coach Bucchi ha parlato della gara, come possiamo vedere nel comunicato dell’Ufficio Stampa virtussino.

Ecco le parole del coach:

«È mancata la forza di dare la spallata decisiva quando eravamo avanti; ci siamo così ritrovati a giocare una gara punto a punto nel finale con la tensione aumentata: in questo tipo di finale poi pesano molto gli episodi, ad esempio vorrei vedere se c’era il fallo di Jefferson sul tiro da tre punti di Petteway; o il loro ultimo canestro arrivato da una palla vagante dopo che eravamo riusciti a toccarla diverse volte. Dovevamo riuscire molto semplicemente a dare la spallata prima e chiudere la partita senza ridurci a un finale punto a punto».

La classifica e i prossimi avversari della Virtus Roma

Buford
(Photo by Virtus Roma Instagram)

Vittoria per Pistoia a Roma, vittoria per Trieste a sorpresa contro Sassari: due vittorie arrivate entrambe con un solo punto di vantaggio, che cambiano tutto nella zona rossa. La Virtus Roma così ferma a 14 punti da un bel po’, vede i suoi punti di vantaggio sulla zona retrocessione ridotti all’osso, solo due. L’ormai condannata Pesaro incassa un pesante 106-89 sul campo della capolista Virtus Bologna che allunga così su Sassari e Brescia entrambe alla seconda sconfitta consecutiva.

Per Roma in arrivo una trasferta difficile sul campo della Fortitudo Bologna prima della pausa per la Final Eight di Coppa Italia. Nella sfida d’andata Dyson e compagni avevano avuto la meglio al PalaEur per 79-65 ma nella sfida di ritorno al PalaDozza sarà dura per i virtussini che sono in periodo molto negativo. Neanche la Effe sta passando un periodo felice con tre sconfitte nelle ultime cinque partite, ultima delle quali arrivata contro Treviso a domicilio.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button