Cinema & Serie TV

Webdoc: “This is Football”, il potere universale del calcio

Adv

Mentre la nazionale italiana continua a festeggiare il suo miracolo azzurro dopo la vittoria agli Europei 2020 contro l’Inghilterra, Webdoc, consiglia la docu-serie This is Football, che esplora il fenomeno unico capace di rapire e unificare miliardi di persone in ogni angolo del globo: il calcio. Con This is Football si viaggia in sei puntate, dalle strade di Delhi fino agli stadi più rappresentativi d’Europa, dove si gioca la Champions League, passando per i campi del Ruanda post bellico. L’obiettivo è mostrare come il calcio possa unire, ispirare, affascinare miliardi di persone tutte diverse e spesso anche molto distanti.

Un’unica lingua per tutto il mondo

Campo del Ruanda - Photo credits: Amazon Prime Video
Campo del Ruanda – Photo credits: Amazon Prime Video

La docu-serie, This is Football, prodotta dalla casa di produzione October Films, in collaborazione con Brutal Media e Starbucks per Amazon Prime Video, scritta e creata dal giornalista corrispondente dall’estero e autore di libri sportivi, John Carlin, (Ama il tuo nemico da cui è tratto il film Invictus di Clint Eastwood), tocca ogni continente: nella seconda puntata, ad esempio, si racconta come il culto di Lionel Messi, stella del Barcellona, abbia apostoli ovunque. Dall’Argentina alla Cina, passando per la Palestina, non c’è angolo del pianeta che non segua le imprese del numero dieci blaugrana. A spiegare Messi, paragonato ad artisti come Gaudì e Dalì, ci sono personaggi conosciutissimi, a partire da Pep Guardiola che lo ha allenato per numerose stagioni, e tifosi comuni. Il calcio, difatti, riesce a far questo: fa parlare un’unica lingua in cui tutti, ma proprio tutti, possono esprimere le proprie idee e le proprie opinioni. 

Coraggio, crescita e formazione

Lionel Messi in This is Football - Photo credits: Amazon Prime
Lionel Messi in This is Football – Photo credits: Amazon Prime

Attraverso gli episodi vengono trattati temi universali dell’esperienza umana, come vediamo nella varie puntate della docu-serie: Redemption, il ruolo esaltante del calcio nel ricostruire l’anima del Ruanda dopo il genocidio; Belief, l’ascesa ispiratrice del calcio femminile e di due squadre che hanno dato tutto per renderlo possibile; Chance, l’agonia e l’estasi dei destini che rende umili i campioni e fa in modo che ogni fan creda nell’impossibile; Love, quattro storie da ogni angolo della terra dove l’amore per il gioco trascende le avversità; Pride, come i vichinghi del calcio islandese conquistano il mondo e danno speranza a ogni perdente e Wonder, svelando i segreti del genio di Lionel Messi e la gioia globale nel vederlo giocare. Ogni storia si svolge attraverso l’esperienza di uomini e donne di diverse razze, culture e religioni, tutti uniti nella loro passione per il calcio.

In This is Football emozionante docu-serie targata Amazon, disponibile in streaming su Prime Video, si racconta cosa significhi il calcio per chi lo vive con passione e trasporto. Ci sono storie di riscatto, di emancipazione, di coraggio, di crescita, di formazione.

Alessandro Buttitta

This is Football: ritratto unico e senza tempo

Competizione femminile - Photo credits: Amazon Prime
Competizione femminile – Photo credits: Amazon Prime

Qui non si tratta tanto di vittorie o sconfitte quanto di emozioni umane. Redemption, il primo episodio di This Is Football ci porta in Ruanda, ed esplora come l’entusiasmo collettivo per la nazionale abbia permesso a una nazione lacerata dal genocidio del 1994 di ritrovare l’armonia. Questa serie tratta temi forti e sensibili come la lotta delle pioniere americane per il riconoscimento della competizione femminile. O ancora “l’amore” trasversale per il calcio, dalle baraccopoli dell’India alle megalopoli cinesi. This Is Football lancia questo messaggio: “l’amore per il gioco trascende le avversità”. Per aprirci al meglio alla celebrazione della bella partita, che sia l’11 luglio sull’erba dello stadio di Wembley dove si è svolta la finale Italia-Inghilterra, o dietro l’angolo delle nostre strade. 

Dopotutto, la vita di tutti i giorni ce lo insegna e This Is Football ce lo ricorda, uno dei miracoli del calcio è dispiegare la tua magia dove non te lo aspetti: GOAAAAL!! Girata in tutto il mondo dall’Islanda all’Argentina, intervistando da giocatori leggendari a presidenti, passando per poeti e preti, manager e matematici, This is Football delinea un ritratto unico e senza tempo di questo gioco, ma anche dell’uomo stesso. Sul Guardian, Barney Ronay ha sottolineato proprio come prodotti di questo tipo sul calcio siano sempre più rari, perché le emozioni che genera This Is Football sono davvero legate alle storie che racconta, “non inquinate da un tifo che è sempre più tossico, dove amore significa consumo, sponsor e successo economico”.

Webdoc: storie, fatti, idee” ti aspetta venerdì prossimo 23 Luglio alle 18:00 con una nuova opera di denuncia, tratta dalla sfida creativa affrontata da registi del cinema civile, sia di finzione che documentaria, ispirata a una realtà sociale, politica, culturale, sportiva o religiosa.

Segui la coloratissima redazione degli “Unicorni” di Metropolitan Magazine. Ci trovi su Facebook e Instagram!

Rubrica a cura di Giuliana Aglio

Adv
Adv

Giuliana Aglio

Laureanda in Scienze Politiche delle Relazioni Internazionali e Diplomatiche: Storia, Cultura, Mondo, Attualità, presso Unict. Amante della fotografia e della Settima Arte visionaria, come testimonianza storica d'impegno civile e documentaria, costantemente ispirata dal naturalista David Attenborough e da registi del calibro di Steven Spielberg, Martin Scorsese, Chris Columbus, Taika Waititi, Todd Phillips, Guillermo del Toro, Christopher Nolan e Denis Villeneuve. Innamorata dei Musical quali "The Greatest Showman" e del tanto acclamato "A Star is Born". Aspirando alla carriera da regista/giornalista continuerò ad emozionarmi non smettendo mai di sognare attraverso l'inspiegabile piacere che il cinema regala con la "magia" capace di rendere meravigliose le cose ordinarie e la "bellezza" di spingerci dove non ci sono confini e orizzonti.
Adv
Back to top button