William Boeing, il padre dell’aviazione moderna

William Boeing-photo credits: Pinterest
William Boeing-photo credits: Pinterest

William Edward Boeing nasce a Detroit il 1° ottobre 1881. Dopo aver interrotto gli studi presso l’università di Yale nel 1903 incomincia il suo percorso nel settore del legname. Dopo essersi trasferito ad Hoquiam, nello stato di Washington, i suoi affari cominciano a decollare grazie anche all’apertura del canale di Panama. La sua passione per il mondo dell’aeronautica sboccia presso la Glenn L. Martin Flying School di Los Angeles dove prende le sue prime lezioni di volo.

Nel 1915 Boeing, insieme a dei collaboratori, volò verso Tacoma e tornò a Seattle. Durante questo percorso effettuò dei test per dimostrare la vulnerabilità degli USA ai bombardamenti della guerra. Il 1916 è l’anno in cui William Boeing entrò ufficialmente nel business degli aerei e fondò la compagnia Pacific Aero Products Co. assieme a George Conrad Westervelt. Con la sua guida la piccola compagnia produttrice di aeroplani diventa un’impresa internazionale.

Aeroplano Boeing-photo credits: web
Aeroplano Boeing-photo credits: web

L’obiettivo successivo di Boeing era di progettare un velivolo con caratteristiche nuove rispetto l’idrovolante standard. Il progetto finale fu il biplano anfibio B&W Seaplane, nato dal prototipo chiamato Bluebill. William Boeing mantenne viva la sua compagnia anche dopo la guerra producendo mobilio e motoscafi. Presso le sue proprietà in California diede inizio invece alla sua attività di allevamento di cavalli purosangue. Il primo aereo a reazione di linea commerciale che porta il suo nome, il Boeing 707, volò per la prima volta nel 1957, un anno dopo la sua morte.

Seguici su Facebook e Instagram

Per saperne di più:

Boeing 737: ecco chi sono gli otto italiani morti e com’è caduto l’aereo

Air Italy ha i Boeing 737 Max 8: cosa accadrà adesso?

© RIPRODUZIONE RISERVATA