Motomondiale

Yamaha MotoGP sceglie Lorenzo come Test Rider

Dopo il rinnovo di Viñales e la promozione di Quartararo, si chiude una tre giorni di fuoco per Yamaha. La casa giapponese ha annunciato che Jorge Lorenzo sarà il pilota per il Test Team.

Yamaha MotoGP – Ad Iwata hanno deciso di fare le cose in grande per questo 2020. In soli tre giorni la Yamaha ha assicurato il suo futuro, blindando Viñales e Quartararo fino al 2022. Ha escluso Rossi dal team ufficiale, specificando però che nel caso volesse continuare, a lui sarebbe riservato un trattamento come quello degli ufficiali. Ed oggi hanno chiuso il cerchio. Dopo il ritiro dalle competizioni, Lorenzo è stato ingaggiato come Test Rider. Debutterà nello shakedown riservato ai collaudatori a Sepang dal 2 al 4 Febbraio. La resurrezione Yamaha sembra alle porte.

https://www.instagram.com/p/B78DM9Nox5I/?utm_source=ig_web_copy_link

Le parole di Jorge da tester di Yamaha MotoGP

Anche se già nell’aria da qualche tempo, fa sempre specie veder tornare Jorge nel luogo che lo ha consacrato tra i più grandi nell’olimpo MotoGP. Ecco le sue prime parole nel nuovo ruolo di Test Rider.

“Sono molto contento di unirmi di nuovo al team Yamaha Factory. Credo che questo sia un ruolo che mi si addice. Conosco bene il team e la M1. Yamaha si adatta benissimo al mio stile di guida e sarà interessante tornare a guidare la mia vecchia moto. Tornare in Yamaha mi riporta alla mente molti bei ricordi. Abbiamo conquistato molti podi e vittorie, oltre a tre titoli insieme. Quindi conosciamo i nostri punti di forza.

yamaha motogp lorenzo tester
Lorenzo torna in orbita Yamaha dopo il titolo nel 2015 e le parentesi in Ducati e Honda – Photo credit: motogp.com

Continua poi così il maiorchino:

“Voglio ringraziare Yamaha per questa opportunità, perché mi permette di fare ciò che amo. Inoltre avrò uno stile di vita più calmo rispetto a quello degli anni scorsi. Sono molto motivato e non vedo l’ora di cominciare. Voglio dare il mio meglio per il futuro di Yamaha e spero che la mia esperienza di guida possa aiutare gli ingegneri ed i piloti a riportare a casa il titolo.”

SEGUICI SU :

Back to top button