Cultura

Zara Rutherford gira il mondo in ultraleggero: a 19 anni è la donna più giovane a farlo

Adv
Adv

Zara Rutherford viene da una famiglia di aviatori e sogna di diventare astronauta: ecco il suo record.

Zara Rutherford ha percorso 51 mila km e sorvolato 52 paesi.

Giro del mondo in solitaria su un aereo ultraleggero, si tratta di un’impresa epica che ha come protagonista Zara Rutherford. La ragazza ha 19 anni e risulta la più giovane pilota donna ad aver fatto ciò. Le sue prime parole una volta atterrata? “Non lo rifarei”. Tornata all’aeroporto di Kortrijk-Wevelgem, in Belgio, dopo aver percorso 51 mila km sopra 52 Paesi, ha pronunciato queste parole, un concentrato di felicità e decisione.

L’aereo ultraleggero è stato progettato apposta per la sua avventura.

Quindi per lei si tratta di due record stabiliti: Zara Rutherford è la donna più giovane ad aver fatto il giro del mondo in solitaria e anche la prima ad averlo fatto su un ultraleggero. La 19enne pilota belga-britannica è partita il 18 agosto 2021. Direzione: ovest. In poco più di cinque mesi ha sorvolato cinque continenti e 52 Paesi a bordo di un velivolo progettato apposta per lei e la sua avventura. All’atterraggio, oggi, è stata scortata da quattro aerei della squadra acrobatica belga dei Red Devils. Sulla pista tanta folla e i suoi genitori, entrambi aviatori. Il suo messaggio è un incoraggiamento alle giovani donne come lei, con la speranza che intraprendano carriere nel mondo dell’aviazione, della scienza, della matematica o dell’informatica.

Il viaggio “tra le nuvole” di Zara è durato cinque mesi, ben due in più rispetto a quanto originariamente previsto per diversi motivi. Quando si trovava in Alaska, infatti, «ci siamo anche chiesti se sarebbe riuscita a completare il suo viaggio», aveva spiegato la madre ai media belgi. La ragazza era rimasta bloccata li per tre settimane per problemi con il visto di ingresso in Russia. Poi sono subentrati anche quelli per il maltempo. «Era pronta a rimanere in Alaska fino a primavera, se necessario. Voleva assolutamente finire il giro del mondo». Impresa che è riuscita a portare a termine con il suo Shark Ultralight, l’aereo ultraleggero più veloce, con una andatura di crociera di 300 chilometri all’ora.

Zara vuole diventare astronauta, desidera essere un esempio per le altre ragazze come lei, mostrando che non esistono professioni destinate rigorosamente a maschi o a femmine. «I ragazzi imparano dai giochi, i nomi delle strade, le lezioni di storia e i film che possono essere scienziati, astronauti, amministratori delegati o presidenti, le ragazze, invece, sono spesso incoraggiate a essere belle, gentili, collaborative e dolci. Con il mio volo, voglio mostrare alle giovani donne che possono essere audaci, ambiziose e trasformare i loro sogni in realtà», un appello della pilota.

Enrica Nardecchia.

Twitter https://twitter.com/MMagazineItalia

Instagram : https://www.instagram.com/metropolitanmagazineit

Facebook: https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia/

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button