Zucchero Fornaciari pubblica il 27 maggio 1995 l’album Spirito DiVino registrato presso The Boiler Room a New Orleans, con l’etichetta Polydor. Per la critica musicale l’album è un’ottima sintesi tra il genere blues e le sonorità della musica leggera. E’ uno dei migliori lavori insieme a Blue’s (1987) e Oro, incenso e birra. L’album fu prodotto da Corrado Rustici e supervisionato da Henry Padovani e Miles Copeland.

Vodoo Vodoo, Datemi una pompa, O.L.S.M.M. sono un tripudio dionisiaco di strumenti. Vodoo Vodoo si apre con un riff di pianoforte, composto insieme a Luciano Luisi, O.L.S.M.M è caratterizzato da un riff di chitarra, come tematica richiama Solo una sana e consapevole libidine salva il giovane dallo stress e dall’azione cattolica e contiene una citazione di Maledetto gatto di Lucio Battisti:

“Basta come faccio se mi mangi nel piatto, non rubare, non esagerare, maledetto di un gatto”

Zucchero Fornaciari: Le ballate e le canzoni d’amore

Pane e sale è frutto di una collaborazione di Zucchero Fornaciari con Francesco De Gregori per il testo. Nel brano prevalgono gli elementi acqua, pane e sale che vanno a simboleggiare una purificazione e un’accettazione serena delle difficoltà della vita (“salire nuove scale” e il gesto di mangiare pane e sale). Esiste anche una versione inglese dal titolo Feel like a woman che ebbe molto successo in Francia poichè fu inserita come colonna sonora nel film French Kiss.

Il volo e Senza rimorso parlano di amori finiti, Papà perchè è una dedica al padre e sono interamente scritte da Zucchero Fornaciari. Così celeste, canzone che viene molto sfruttata nel periodo natalizio, richiama la fede attraverso le figure del sole e degli astri. Inoltre contiene un’altra citazione di Battisti di Innocenti evasioni con “Sta colorando l’anima mia”. In Alleluja collabora con Jovanotti.

Zucchero Fornaciari e il videoclip di “Per colpa di chi”

Per colpa di chi è un successo a livello nazionale e ne è stato prodotto un videoclip a cura di House of Blues. Esce come singolo nel 1995 ed è un brano funk con nervature rock e blues. Sono presenti varie citazioni come l’assolo di Calling Elvis dei Dire Straits, poi Hoochie Coochie man che richiama altri pezzi blues e il riferimento ai canti popolari come Bandiera rossa e Bella ciao.

Nell’incipit del videoclip c’è anche una melodia nota, Westminsters Quartets di Joseph Jowet. Inoltre partecipano anche Jim Belushi e Dan Aykroyd nei panni dei Blues Brothers. Esiste anche una versione spagnola del brano. In questo brano, ma in generale in tutto l’album, prevale una percezione della musica a livello viscerale ed animale, come un ritmo che anima dall’interno determinando la complessità della vita tra estasi sacre ed estasi profane.

Spirito DiVino viene riconosciuto come primo disco dell’anno al Festivalbar 1995 ed inoltre riceve il World Music Award a Montecarlo. Ottiene ottimi risultati in Francia e Svizzera e la certificazione Disco di Platino. Zucchero Fornaciari vende 1.000.000 di copie in Europa e oltre 3.000.000 nel mondo. Seguici su metropolitanmagazine e musicametropolitanmagazine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA