Achille Lauro e Boss Doms, due “outsider” di successo

Eclettici, innovativi e soprattutto fuori dalla norma: così possiamo definire il trapper Achille Lauro e il suo producer Boss Doms.
Due personalità eccentriche che hanno fatto parlare molto di sé, soprattutto a seguito dell’ultima edizione del Festival di Sanremo 2020 al quale i due artisti hanno partecipato con il singolo Me ne frego.

Achille Lauro ed Edoardo Manozzi – in arte Boss Doms – hanno alle spalle una collaborazione decennale, oltre che un forte rapporto d’amicizia. Legame che spesso ha incuriosito i fan, convinti che tra i due ci fosse più di un semplice sodalizio lavorativo. Dubbio, questo, alimentanto dal famoso bacio performativo e di protesta scattato all’Ariston tra i due. La questione è stata tuttavia più volte smentita anche dalla moglie dello stesso dj e produttore Boss Doms.

dilei.it

Achille e Boss Doms: il successo meritato

Pettegolezzi a parte, quella di Achille e Boss Doms è una coppia da fuochi d’artificio. La lungimiranza del producer unita all’inventiva e alla creatività del trapper romano, ha fatto sì che dopo anni di lavoro arrivasse il meritato successo anche per loro.

Il successo implica allo stesso tempo critiche e gossip che tuttavia i due amici e collaboratori sembrano non temere. Anzi, a seguito della loro recente apparizione sul palco dell’Ariston, si direbbe che la loro musica sia volta proprio a questo: stupire, nel bene o nel male, chi li guarda e li ascolta.

Ed è proprio grazie allo spirito di fratellanza che li unisce e alla passione per la musica in comune, che due artisti come Achille Lauro e Boss Doms oggi sono entrati ufficialmente a fare parte del panorama musicale italiano commerciale. Un ambiente ancora poco preparato all’ecletticità e al folklore di Rolls Royce o Me ne frego, ma che ha iniziato a vedere nella nuova generazione di artisti un trampolino di lancio per dare uno sprint fresco e nuovo alla musica italiana d’autore.

A seguito della partecipazione a Sanremo, tuttavia, il sodalizio tra Achille Lauro e Boss Doms sembra essere giunto al capolinea -almeno per ora-.
Durante il periodo di quarantena, il cantautore romano ha fatto uscire la commovente e intima 16 marzo, ove non compare il nome del suo produttore. Allo stesso tempo Boss Doms, in collaborazione con il dj Alex Baudino ha prodotto il suo singolo Remember Me.

gqitalia.it

Boss Doms: “Ora penso al mio album”

Dopo un periodo della sua vita dedicato ad Achille, ora il dj vuole pensare a sé. Ciò non implica, come affermato da Boss Doms, che in futuro non ci saranno più collaborazioni. Tuttavia il produttore sente la necessità di dare uno slancio personale alla sua carriera da solista.

Quello tra Achille Lauro e Boss Doms è un lungo sodalizio fatto di musica e divertimento . Come dimenticare, infatti, la loro partecipazione all’edizione del 2017 del noto programma televisivo Pechino Express. I compositori, hanno dato prova della loro unione artistica e fraterna. Viaggiando tra le Thailandia, le Filippine e il Giappone, la “coppia che scoppia” ha contribuito al successo di quell’edizione del programma.

tpi.it

Amici e colleghi: questi sono Achille e Boss Doms

Da quell’avventura, tuttavia, i due artisti sono cresciuti notevolmente. Hanno calcato insieme il palco del Festival più importante d’Italia per ben due volte, prova, insieme, che la musica può solo creare ponti. Hanno voluto abbattere l’idea di differenza di genere, etnia e credenza. Il loro è un messaggio di libertà, talvolta non compreso da tutti, ma sicuramente arrivato ai più.
Ora ci auguriamo di rivederli presto insieme con una nuova hit che ci stupisca come solo loro sanno fare.

Seguici su:

Facebook
Twitter
Instagram

Metropolitan Music
Spotify

© RIPRODUZIONE RISERVATA