Calcio

Alessandria in Serie B: è festa dopo 46 anni d’attesa, capolavoro di Longo

Adv

È stata festa grande e continuerà per i prossimi giorni. L’Alessandria è in Serie B dopo 46 anni di attesa dall’ultima apparizione. È una gioia immensa per tutti i tifosi che attendavano da tanto, troppo, tempo di liberare questa enorme felicità. È un capolavoro gigantesco di Moreno Longo che è riuscito, dopo una cavalcata che sembrava non terminare mai, a riportare i grigi in cadetteria.

Alessandria in Serie B: una cavalcata infinita

Erano stati diversi i tentativi di assaltare la Serie B. Tutti terminati con delusioni abnormi. In mezzo, una corsa pazzesca in Coppa Italia. L’Alessandria è tornata in cadetteria al termine di una stagione lunghissima formata dal campionato e dal torneo dei playoff. Nel Girone A della Serie C, gli orsi grigi si sono arresi soltanto al Como che, dopo aver vinto il raggruppamento, si è ritrovato promosso matematicamente in seconda divisione. Incassata la piccola delusione del mancato primo posto, Moreno Longo ed i suoi ragazzi hanno affrontato in modo splendido i playoff di fine regular season: FeralpiSalò ed AlbinoLeffe eliminate prima di approdare alla finalissima contro il Padova che, da pronostico, partiva leggermente favorito. Un doppio 0-0 nelle due gare ha protratto la sfida fino ai calci di rigore, terminati 5-4 in favore dei piemontesi.

La Serie B mancava da ben 46 anni ad Alessandria: Moreno Longo ha realizzato un capolavoro portando i suoi in seconda divisione. Una gioia esplosa in città dopo la certezza di essere tornati in cadetteria. Adesso, la società piemontese dovrà lavorare alacremente per consegnare al tecnico dell’impresa una rosa all’altezza di centrare la salvezza nel complicatissimo torneo cadetto. Ma saranno discorsi che inizieranno soltanto nei prossimi giorni: l’Alessandria è in Serie B. Per ora, basta questo.

Seguici su Metropolitan Magazine

Adv
Adv
Adv
Back to top button