Tennis

ATP Kitzbuhel: avanzano Mager e Cecchinato, out Travaglia contro Rune

Adv

Nel Day 2 del torneo ATP 250 di Kitzbuhel (terra rossa) sono scesi in campo tutti e tre i tennisti italiani al via nel main draw del Generali Open, secondo appuntamento della settimana oltre ad Atlanta. Il bilancio è stato abbastanza positivo. Alla sconfitta di Stefano Travaglia contro il promettentissimo danese Holger Rune, infatti, hanno fatto da contraltare le due vittorie di Gianluca Mager e Marco Cecchinato rispettivamente contro il padrone di casa Dennis Novak ed il moldavo Radu Albot. I due, in tal modo, si sono garantiti l’accesso agli ottavi di finale dell’appuntamento austriaco.

Ottima vittoria per Mager contro l’ostico Novak

Non aveva un compito facile Gianluca Mager (numero 74 ATP) nel suo match di primo turno al torneo ATP 250 di Kitzbuhel. Affrontava infatti Dennis Novak (numero 124 ATP), giocatore austriaco alla nona partecipazione da queste parti e che in casa trova sempre il modo di esaltarsi. Molto bravo dunque il sanremese, che ha condotto le operazioni sin dall’inizio non dando mai all’avversario la possibilità di esaltarsi. Alla fine Gianluca l’ha risolta in due set (6-4 6-0) in nemmeno un’ora di gioco. Nel primo set gli sono serviti due break, quelli firmati nel quarto e nel nono gioco. L’austriaco infatti, sotto 3-1, è riuscito a ricucire sul 3-3.

Fortunatamente l’azzurro ha rimediato tre game più tardi con un nuovo allungo, quello decisivo. Decisamente più rapido il secondo set, in cui Mager ha preso il largo sin dall’inizio (break in apertura). L’azzurro ha poi replicato rispettivamente nel terzo e nel quinto gioco (triplo break), mettendo una vera e propria pietra tombale sulle sorti della partita. Al prossimo round l’asticella si alzerà notevolmente. L’italiano, infatti, incontrerà per un posto ai quarti di finale lo spagnolo Albert Ramos Vinolas, testa di serie numero 4. Il catalano, semifinalista la scorsa settimana ad Umago, ha avuto un bye al primo turno. Tra lui e Gianluca non ci sono da registrare precedenti.

Un Cecchinato da battaglia si prende gli ottavi di finale

Grandissima vittoria, per come è arrivata, quella firmata da Marco Cecchinato (numero 83 ATP) ai danni di Radu Albot (numero 92 ATP). Il siciliano ha fatto suo il match per 6-3 7-6 (9-7) dopo 1h e 40 minuti di gioco ma è stata molto più dura di quanto non dica il punteggio finale. Il Ceck, infatti, ha dovuto rimontare addirittura due break di svantaggio nel primo set (era sotto 3-0). Nel secondo set, poi, ha cancellato la bellezza di cinque palle break, di cui tre consecutive e coincidenti con tre set point in favore del giocatore moldavo (lo score era 5-4). Ma non è finita qui. L’azzurro, infatti, al tie-break decisivo si è trovato sotto prima per 4-0 e poi per 5-3. Sul 6-5 ha anche annullato il quarto set point prima di aggiudicarsi lui la frazione alla seconda chance disponibile.

Una vittoria di nervi, quella di Marco, che non può che far ben sperare in vista del turno successivo contro Daniel Altmaier (numero 135 ATP). Il tedesco è entrato in tabellone grazie alla semifinale raggiunta ad Umago la settimana scorsa e quest’oggi ha sconfitto a sorpresa in tre set il serbo Djere. L’unico precedente tra i due è andato in scena quest’anno e ad aggiudicarselo è stato Cecchinato. Era il turno decisivo delle qualificazioni del torneo di Ginevra (terra) e l’italiano si è imposto in due set. Certamente il palermitano arriverà carico a questa sfida, forte del suo quindicesimo successo ottenuto quest’anno sul circuito maggiore e in una stagione che via via sta diventando sempre più positiva.

ATP Kitzbuhel: Travaglia si scioglie contro il giovanissimo Rune

Termina immediatamente il torneo ATP 250 di Kitzbuhel di Stefano Travaglia (numero 88 ATP). Quest’ultimo è stato battuto da Holger Vitus Nodskov Rune (numero 206 ATP) con il punteggio di 6-3 6-4 dopo 1h e 21 minuti di gioco. Una sconfitta inaspettata soprattutto nei modi questa contro il next gen danese, protagonista sino a questo momento di una stagione da incorniciare. Il classe 2003, infatti, si è già imposto in un torneo Challenger in questo 2021 (Biella 7) e fatto finale in un altro (Oeiras 4). Tantissima anche l’esperienza accumulata nel circuito maggiore, dove per ora ha raggiunto al massimo i quarti di finale a Santiago del Chile (terra) nel mese di marzo. Agli ottavi di finale affronterà l’alternate francese Arthur Rinderknech (numero 91 ATP).

Quest’ultimo stamattina ha fatto fuori in due rapidi set (6-2 6-4) l’argentino Delbonis (numero 46 ATP), testa di serie numero 5. Ancora una prestazione piuttosto opaca invece per Travaglia, giunto alla dodicesima eliminazione al primo turno sui diciotto tornei sinora disputati. L’ascolano ha perso un primo set in cui si è trovato anche in vantaggio di un break (3-2 e servizio). Implacabile, tuttavia, il nativo di Gentofte, che da lì ha piazzato un tramortifero parziale di quattro giochi consecutivi che gli ha consegnato la frazione. Nel secondo set l’italiano, sotto per 5-2 (doppio break), ha avuto una piccola reazione d’orgoglio che gli ha consentito di rifarsi sotto sul 5-4. Rune però, chiamato per la seconda volta a servire per il match, non ha tradito.

ENRICO RICCIULLI

Photo Credit: account Twitter ufficiale degli Internazionali BNL d’Italia, @InteBNLdItalia

Adv
Adv
Adv
Back to top button