Calcio

Avellino, un motivo in più per rivaleggiare con la Casertana

Il Coronavirus ha da tempo fermato tutte le competizioni sportive in Italia e nel mondo. In Serie C, nel week end appena trascorso, l’Avellino avrebbe avuto un bell’incontro con il passato. Ma non si può propriamente dire che i lupi abbiano smesso del tutto di giocare: infatti, si sono dedicati agli e-sports…

Avellino, domenica era previsto un tuffo nel passato

L’Avellino, come tutte le altre squadre di Serie C, avrebbe dovuto giocare domenica scorsa la 34^ giornata di campionato. Il match sarebbe stato contro la Casertana, ad oggi al 13° posto in classifica ma, con le partite che si sarebbero dovute giocare, chissà a che altezza della classifica sarebbe. Sicuramente, però, per l’Avellino affrontare la Casertana sarebbe stato un bel salto nel passato. Perchè?

Nella Casertana gioca oggi Luigi Castaldo, il miglior marcatore della storia dei biancoverdi. Il giocatore conta la bellezza di 192 presenze in maglia verde, che ne fanno il 5° giocatore con più caps. Davanti a lui, il giocatore più vicino (Armo Agosto) dista poco più di 20 presenze, che sarebbero state realizzabili esclusivamente se l’attaccante nativo di Giuliano In Campania avesse giocato almeno un’altra stagione con i lupi.

Ciò non è stato, ma Castaldo può certamente dire di essere entrato nella storia biancoverde, avendo superato nelle presenze anche un mostro sacro come Salvatore Di Somma (rimasto fermo a 183). Castaldo è però soprattutto il miglior marcatore della storia dell’Avellino, avendo messo a segno 65 reti in quelle 192 partite (circa 1 goal ogni 3 partite con i lupi). Nonostante alcune voci su un suo ritorno in maglia verde nella scorsa finestra di gennaio, le strade non si sono ancora ricongiunte, dopo la separazione nel 2018, ma non è detto che il futuro non vedrà un loro incrocio. L’appuntamento tra Castaldo e l’Avellino è quindi rimandato, probabilmente alla prossima stagione. Ma sarà sicuramente un ritrovarsi pieno di gioia.

E intanto i lupi non si fermano…

Certo, i campionati sono fermi, ma l’Avellino non si ferma. Infatti, domenica Duilio Evangelista dell’Avellino ha sfidato al videogioco Fifa20 Andrea Maestrelli del Monopoli, in una simulazione di quella che sarebbe dovuta essere l’ultima giornata di campionato. Per giocatori e tifosi è difficile stare lontano dal calcio e così i lupi, come tante altre squadre, hanno deciso di intraprendere questa esperienza. Sono state giocate 2 partite, vinte entrambe da Duilio Evangelista (1-0 e 4-2). In attesa, dunque, di sapere quale sarà la conclusione di questa stagione, si trovano vie alternative al calcio giocato sul prato.

Seguici su Pagina FB di Il Calcio di Metropolitan

Back to top button