Barak Obama compie oggi 59 anni. È stato il penultimo presidente degli Stati Unti rieletto per ben due mandati. È un politico che ha fatto la storia americana sin dalla sua elezione. È stato infatti il primo afroamericano ad essere eletto alla Casa bianca diventando il simbolo di un intero popolo. Per i suoi sforzi per nella diplomazia internazionale in tutti paesi del mondo ha ricevuto un premio Nobel per la Pace nel 2009.

Barak Obama, il primo presidente afroamericano degli Stati Uniti

Essere afroamericano è da sempre difficile negli Stati Uniti. Eppure Barak Obama ha saputo superare diffidenze e pregiudizi conquistando la Casa Bianca per ben due volte grazie al vento di una politica totalmente nuova. Tanti sono i provvedimenti che questo presidente ha realizzato per risollevare il suo paese dalla recessione del 2008. Uno dei più importanti è senza dubbio la grande riforma sanitaria conosciuta con il nome di Obama Care. A questo si aggiungono nuove importanti leggi per risolvere l’annoso problema delle armi che impongono nuovi e rigorosi controlli. È stato anche in prima linea, parlandone anche nel sua famoso discorso d’insediamento, per i diritti delle persone LGBT. Proprio sotto la presidenza Obama, infine, è stato individuato ed eliminato il pericoloso terrorista Osama Bin Laden.

L’insediamento di Obama

Il nobel per la Pace

Barak Obama ha dato una grande svolta alla politica internazionale americana. Ha riaperto i rapporti con Cuba e soprattutto ha posto fine alla guerra in Iraq di cui era da sempre contrario. Ha ricostituito inoltre una linea di dialogo con il Medio Oriente. Per questo nel 2009 gli è stato assegnato il premio Nobel per la Pace “per il suo straordinario impegno per rafforzare la diplomazia internazionale e la collaborazione tra i popoli”.  Un impegno attuato grazie ad un sistema diplomatico basato “sul concetto che coloro che guidano il mondo debbano farlo sulla base di valori e atteggiamenti condivisi dalla maggioranza della popolazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA