Metropolitan Today

Benito Mussolini, 25 luglio 1943: l’arresto

Benito Mussolini: è il 25 luglio 1943 quando il Duce è arrestato dopo l’Ordine del Giorno Grandi. Ricordando l’evento storico ed i fatti della giornata.

Benito Mussolini, l’arresto del Duce

E’ il 1943, la Seconda Guerra Mondiale imperversa in tutta Europa; nel Sud Italia le truppe Alleate continuano a farsi strada. Le scelte di Benito Mussolini, da vent’anni al potere, iniziano ad essere vacillanti e scricchiolanti su ogni fronte. Le promesse di gloria che hanno condotto l’Italia in guerra tra le forze dell’Asse sono ormai un ricordo. La realtà è determinata da un paese che rischia l’invasione e che è in balia del Führer tedesco, Hitler.

Benito Mussolini - Photo Credits: web
Benito Mussolini – Photo Credits: web

Re Vittorio Emanuele III, un tempo mentore e sostenitore dell’ascesa al potere di Mussolini, procede ad innescare nuove strategie che prevedono trattative segrete con gli Alleati per una resa. Molti dei gerarchi fascisti appoggiano l’idea del re, fra cui Dino Grandi.

Benito Mussolini e la nascita del Governo Badoglio

E’ il 25 luglio quando il Gran Consiglio del Fascismo si riunisce senza Mussolini, approvando l’Ordine del Giorno Grandi. Il Duce è sfiduciato e arrestato: si assiste alla nascita del governo Badoglio. Tuttavia, Mussolini non rimarrà in carcere a lungo e guiderà la Repubblica Sociale, conosciuta notoriamente come Repubblica di Salò. Fu il regime vigente tra il settembre 1943 e l’aprile 1945, voluto dalla Germania nazista e guidato dal Duce. L’obiettivo era governare parte dei territori italiani controllati militarmente dai tedeschi dopo l’Armistizio di Cassibile.

Eventi Storici del giorno

25 luglio 306: Costantino, figlio di Costanzo Cloro, diventa imperatore. Esattamente nove anni dopo vi è la conclusione del Concilio di Nicea, voluto dallo stesso Costantino. Il Concilio stabiliva una dottrina cristiana unitaria e istituzionalizzava la Chiesa, ora un prezioso strumento per l’Impero, e non più come una minaccia. E’ il 25 luglio 1261, invece, quando l’Impero Bizantino riprendeva Costantinopoli, conquistata dai crociati sessant’anni prima. Infine il 25 luglio 1799, Napoleone Bonaparte sconfiggeva l’esercito Ottomano in Egitto prendendone temporaneamente il controllo.

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button