Calcio

Calciomercato Juventus, torna di moda un vecchio nome per l’attacco

La Serie A è ferma, canonicamente, in questa fase deputata alle festività natalizie. Il calcio in generale, invece, fa i conti con i nuovi contagi del Coronavirus. Passato Natale e Santo Stefano, tutti i tifosi sono con lo sguardo rivolto verso l’alto per attendere i botti di Capodanno, con il mercato che adesso entra, davvero, nella sua fase clou. Nel mese di gennaio, infatti, aprono le trattative invernali (o di riparazione) che interessano tutti i club europei. È un buon momento per correggere il tiro cercando di sistemare gli errori fatti in sede estiva. Con la minaccia sempre più incombente portata dalla variante Omicron del Covid-19 sullo sfondo, tutti i club proveranno a gettarsi sugli obiettivi di mercato per migliorare le rispettive rose. Possibili blocchi del campionato o meno. Si muovono tutte le società, dalla massima serie alla Serie C. Il calciomercato della Juventus potrebbe fiondarsi su un vecchio nome per l’attacco: la possibilità.

Calciomercato Juventus: Arkadiusz Milik non ha un prezzo proibitivo

Moise Kean non brilla, mentre Alvaro Morata non sta giustificando a suon di prestazioni (e goal) l’abbondante denaro che dovrebbe sborsare la Vecchia Signora per renderlo, a tutti gli effetti, un calciatore bianconero. La tematica attaccante, dopo l’addio di Cristiano Ronaldo, è sempre più pressante in casa piemontese. Dopo diversi nomi emersi negli ultimi giorni, As ha rivelato che i dirigenti torinesi potrebbero fiondarsi nuovamente, ma con più convinzione, su Arek Milik del Marsiglia: secondo il quotidiano, infatti, il club francese potrebbe liberarlo per 10 milioni di euro.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Photo credit: Juventus)

Back to top button