Il Presidente Federale Pietro Bruno Cattaneo ha parlato oggi dopo la conclusione definitiva di tutti i campionati pallavolistici di ogni serie e categoria.

“Nostro dovere prendere coscienza della situazione”

“La situazione nel nostro Paese è molto grave, la pandemia purtroppo non accenna a diminuire. Per quanto ci riguarda, già dal 5 marzo abbiamo messo in primo piano la salute dei nostri tesserati decretando il blocco delle attività nella speranza che la situazione potesse cambiare e ci consentisse di poter ripartire e questo non è avvenuto. Siamo ormai al 10 di aprile e i segnali che stiamo percependo indicano che ci sarà un’ulteriore proroga delle misure stringenti. È nostro dovere prenderne coscienza ed è qualcosa con cui dovremmo fare i conti ancora a lungo.


Abbiamo preso le nostre decisioni tenendo conto, in maniera coerente, della situazione ritenendo chiusa l’attività nella sua interezza perché non esistono le condizioni per poterla portare avanti. La Federazione però non si ferma e sta valutando tutte le risorse possibili da destinare alle nostre società; in tal senso è stato molto costruttivo e incoraggiante l’incontro avuto con il Ministro dello Sport Spadafora e faremo tutto il possibile per lenire le conseguenze, anche di natura economica, che deriveranno da tale situazione“.

La dedica di Cattaneo

Abbiamo poi pensato di dedicare questi nostri ipotetici scudetti, che purtroppo non abbiamo potuto assegnare, ai medici, infermieri, al personale paramedico, alla protezione civile, alle forze dell’ordine e a tutti quelli che si stanno sacrificando per noi e che per questo non finiremo mai di ringraziare. Permettetemi, infine, per quello che può valere, di augurare una Buona Pasqua a tutti voi”.   

Qui il video con le dichiarazioni di Cattaneo!

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA