11.4 C
Roma
Aprile 11, 2021, domenica

Corea del Nord: i diplomatici russi tornano a casa su un carrello ferroviario a mano

- Advertisement -

E’ stato un rientro a casa non convenzionale, e a dir poco scomodo, quello di alcuni dipendenti dell’ambasciata russa, in Corea del Nord, che, insieme alle loro famiglie – tra cui una bambina di 3 anni – hanno viaggiato su un carrello manuale spinto per più di 1km su un binario ferroviario, fino alla prima stazione disponibile: quella di Chasan, in Russia. Le rigide misure anti-Covid, applicate dal regime di Kim Jong-un, li ha costretti ad affrontare ben 32 ore in treno, e 2 in autobus, attraversando il fiume Tumen che divide la Russia dal loro paese di provenienza. Il governo nordcoreano ha infatti bloccato gran parte dei trasporti per prevenire e limitare gli spostamenti in vista della diffusione del virus.

Corea del Nord: ecco cos’è successo

Era composto da 8 persone il gruppo che ha viaggiato – per così dire – da Pyongyang: e di certo non è stata una scelta. “Siccome i confini sono chiusi da più di un anno e il traffico di passeggeri è stato sospeso, il viaggio di ritorno a casa è stato lungo e difficile”, ha scritto il ministero degli Esteri russo, Vladislav Sorokiv – terzo segretario dell’ambasciata – in un post su Facebook, aggiungendo le immagini del rientro dei diplomatici, a bordo del mezzo con i propri bagagli. Giunti a destinazione, i funzionari sono stati accolti nella Federazione da un gruppo di colleghi, per poi essere trasferiti all’aeroporto di Vladivostok con un bus, e volati a Mosca.

La pandemia in Corea del Nord è stata affrontata imponendo delle severe restrizioni, di fronte alle quali i nostri sforzi di ‘contenimento’ smettono di apparire come sacrifici. Pyongyang ha anche affermato di non aver avuto contagi – alimentando i dubbi degli osservatori – e per questo ha sottoposto il personale straniero a rigide misure di quarantena. Il rientro a casa dei diplomatici russi non può che essere una buona notizia.

Francesca Perrotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -