Attualità

Coronavirus, farmaco anti-artrite: si aspetta l’ok dell’Aifa

Il Tocilizumab sembra aver avuto effetti positivi nel contrasto al coronavirus. Si aspetta ancora l’approvazione dell’Aifa per la sperimentazione.

L’Aifa sta valutando la sperimentazione

Il protocollo per la sperimentazione scientifica del Tocilizumab, farmaco anti-artrite, non è ancora stato approvato dall’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, ma è in corso la “valutazione per l’approvazione e tutti speriamo che nei prossimi giorni si possa addivenire ad una soluzione positiva”, ha spiegato Vincenzo Montesarchio, infettivologo dell’ospedale Cotugno di Napoli. “Napoli e Modena saranno le città capofila per la sperimentazione -annuncia Vincenzo Montesarchio- dopo l’ok dell’Aifa, la sperimentazione partirà con priorità immediata in 10-15 giorni su 250 pazienti in Italia.”

L’effetto positivo del Tocilizumab

Il farmaco anti-artrite ha dimostrato di avere un effetto positivo sulla polmonite indotta dal Coronavirus. Il primo segnale positivo era arrivato pochi giorni fa da Napoli, dove un paziente positivo al coronavirus ha avuto un netto miglioramento dopo esser stato sottoposto al trattamento a base di Tocilizumab. Si tratta di un anticorpo monoclonale usato per l’artrite reumatoide. Prodotto dall’azienda Roche che ha annunciato la cessione gratuita del farmaco alle Regioni che lo richiederanno. I test sul Tocilizumab erano cominciati in Cina.

Leggi tutta l’attualità

Back to top button