Gossip e Tv

Dalila Mucedero, “la fidanzata” di Massimiliano Morra

Dalila Mucedero, "la fidanzata" di Massimiliano Morra

Dalila Mucedero, la nuova fidanzata di Massimiliano Morra è originaria di Napoli, è proprio in questa città che studia fashion e design. Per il resto, appare come una persona discreta, della quale non si hanno molte informazioni e sembrerebbe che la loro relazione sia davvero “fresca” quasi da metterne in dubbio l’esistenza.

Chi è Dalila Mucedero la nuova fiamma di Morra

La donna avrebbe 23 anni e una relazione molto stabile con Morra, anche se i due pare stiano insieme soltanto da poco tempo. L’ultima ed unica foto pubblicato sul social di Dalila, risale all’11 settembre del , praticamente qualche giorno prima dell’entrata in casa el Grande Fratello Vip 5. Su di lui stanno girando parecchie voci, dopo aver scoperchiato il famoso “vaso di pandora” sull’Ares Gate, ad oggi possiamo aspettarci di tutto.

Dalila Mucedero è la ragazza di Massimiliano Morra, ma nonostante molti magazine l’abbiano definita un’attrice e una ballerina, lei è una comunissima ragazza di Napoli. Nel capoluogo partenopeo studia fashion e design e non si hanno molte informazioni sul resto della sua vita. Di Dalila sappiamo che ha 23 anni e che con Morra ha un rapporto molto sereno, anche se dura da poco.

Adua del Vesco: “Morra è Gay”

Dopo qualche giorno dal gran caos sul misterioso caso dell’Ares film, denominato ormai da tutto Ares Gate, spuntano sempre più dettagli misteriosi ed inquietanti. Il mondo del gossip non si ferma e cerca di scoprire la verità. Durante la sesta puntata del Grande Fratello Vip l’attore ha scoperto che la sua ex, parlando con le sue amiche ha rivelato la sua presunta omosessualità. In settimana ha tenuto banco la notizia di una presunta omosessualità di Massimiliano Morra. Adua, sua ex fidanzata, ha parlato di lui con Dayane Mello e Matilde Brandi dicendo che è gay. Dopo aver mostrato il video Adua però smentisce di aver detto questo: «Non ho mai detto che è gay, ho detto che è uno stratega». «Io non so dove Adua veda questa strategia – spiega Morra – aver legato con Guenda non è strategia. E poi io sono fidanzato e Guenda lo sa e quindi state dicendo che Guenda è una poco di buono». Dayane però parlando con Guenda sussura: «Fregatene, vivi la tua esperienza… io devo proteggere una mia amica». In chiusura arriva anche Tommaso Zorzi: «Non penso sia corretto fare outing forzati… parlo in genere». Durante le nomination Zorzi però nel segreto del confessionale sgancia la bomba e sbugiarda Adua: «Io nomino Adua perché anche a me ha detto che Massimiliano era gay quando eravamo in albergo. Però sto tremando perché sono stronzo. Ma quando dice queste cose sapendo che io so tutto e sta con il rosario in mano anche no». 

La possibile montatura di Morra incastrato anche lui nel “sistema”?

Tante le accuse contro l’Ares, il giallo diventa sempre piu’ fitto. Nel frattempo ad intervenire sulla questione, a seguito dello scandalo, sono stati anche alcuni volti noti dello spettacolo, come Eva Grimaldi, Nancy Brilli e Giuliana De Sio, che per anni hanno collaborato con l’Ares Film. Oltre alle tre attrici adesso è intervenuto anche Marco Bellavia, che ha replicato alle parole di Lorenzo Crespi. “Attori Gay che si nascondevano dietro l’Ares per avere delle coperture con le stesse donne dell’agenzia.

Quest’ultimo ha infatti lanciato gravi e pesanti accuse all’ex casa di produzione che non sono passate inosservate. Per questo adesso con una serie di post su Twitter anche Bellavia ha voluto dire la sua, prendendo le parti del suo collega. Queste le sue dichiarazioni in merito: “Lorenzo Crespi ha ragione da vendere. Conosce bene quegli ambienti come li conosco io da 30 anni… Ne vedremo delle belle QUESTO È CERTO, altro che Caltagirone. Qui andranno in galera persone davvero, finalmente!. Il problema è che siccome nel mondo dello spettacolo e in molti suoi ambienti “ristretti” infinite situazioni sono simili all’Ares Gate, artisti hanno la coda di paglia dunque fingono come nelle fiction. Per non parlare di leader, manager e produttori, che poi sono i veri colpevoli

Proseguendo infatti Marco Bellavia ha anche parlato di presunti attori gay, che avrebbero finto, con l’aiuto dell’Ares, delle relazioni con donne per evitare che il loro orientamento sessuale venisse a galla. Così quando un utente ha chiesto: “Come mai Garko ha avuto solo relazioni con colleghe dell’agenzia?”, Marco ha risposto affermando: “Relazioni finte, è sempre stata usanza dagli anni 80 anche per coprire l’omosessualità di diversi personaggi. Oggi tutto dovrebbe essere cambiato, gli strascichi rimangono. FIDANZATO DEL PRODUTTORE DI TURNO VENIVA esaltato sui settimanali per flirt inesistenti ma che lo rendevano famoso”.

“Dalila mi ha tradito con Morra”

“Conobbi Massimiliano ad un evento a Napoli ed ero fidanzato felicemente con Dalila da 4 anni – ha iniziato a raccontare Silvano alla Marzano – . Ci conoscemmo, scambiammo due chiacchiere e lui fu interessato al mio brand. Dovevamo risentirci per lo sponsor degli abiti, ma giusto qualche settimana dopo io becco Dalila e Massimiliano in un locale sulla spiaggia a Napoli”.

L’ex compagno di Dalila, però, ha deciso di far finta di nulla poiché dopo due giorni lui e la Mucedero sarebbero partiti in crociera insieme alle famiglie. Ed è stato proprio sulla nave che lui ha deciso di sbugiardare la donna che, dopo aver mentito, ha confermato il flirt con l’attore oggi rinchiuso nella casa del Grande Fratello Vip.

“Ho passato momenti bruttissimi – ha continuato a sfogarsi lui – . Sono tornato dalla crociera, mio padre si è ammalato di tumore, lavoravo dal cugino della madre come stilista e lei e la madre mi fecero licenziare nonostante la situazione delicata in famiglia”.

Back to top button