Musica

David Bowie: l’omaggio a Biff Rose con “Fill Your Heart”

A quasi 50 anni dall’uscita dell’album di David BowieHunky Dory” è giusto ricordare lo straordinario lavoro del cantautore britannico. Nel suo disco un omaggio a 4 artisti: Andy Warhol, Bob Dylan, Lou Reed e Biff Rose. “Fill your heart”, spesso considerata come opera di Bowie è infatti una cover di quest’ultimo. Fu David proprio a rendere celebre il brano. Rose non ebbe mai un grande successo e ad ora vive quasi come un mendicante.

Un omaggio di David Bowie a Biff Rose, cantante quasi sconosciuto

Il 17 dicembre 2021 verrà festeggiato il 50º anniversario dall’uscita dell’album di David BowieHunky Dory“. Si dice comunemente che l’album contenga tre omaggi a tre artisti che furono di grande ispirazione per Bowie: Andy Warhol, Bob Dylan e Lou Reed. Pare in realtà che gli omaggi fossero 4: “Fill Your Heart”, canzone di apertura della seconda facciata del vinile del disco, è infatti una cover di Biff Rose.

Biff Rose, comico e cantautore americano con una fama decisamente ridotta. Nato nel 1937 a New Orleans, fu un sagace e brillante descrittore della società americana, famoso anche per la provocazione intellettuale che inseriva sempre all’interno dei suoi sketch e testi di canzoni. La sua “Ballad Of Cliches”, un susseguirsi armonioso di modi di dire, è stata più volte ripresa del mondo dello spettacolo. In lui David Bowie rivide probabilmente lo stile più moderno del primo modello che aveva ispirato la sua musica, Anthony Newley.

Già durante la prima la prima Live dei brani di “Hunky Dory” del 25 settembre 1971 al Friar’s Club, Bowie disse: “Penso che i suoi pezzi siano molto buoni e molto divertenti. Come autore di canzoni è alquanto sottovalutato: nessuno qui compera i suoi album e in effetti non è che siano in molti a comperarli in tutta l’America”. Poiché probabilmente non aveva rinunciato a quella caratteristica di cantante/intrattenitore degli anni precedenti, decise di “sfruttare” un brano di Rose per riportare alla luce quel suo lato.

“Fill Your Heart”, la cover di Biff Rose inserita nell’album d Bowie

Per questa impresa scelse “Fill Your Herat”, scritta da Paul Williams e inserita nell’album “The Rose in Mrs Rose’s side”. Dopo averla eseguita diverse volte in Live, considerando il grande apprezzamento da parte del pubblico, Bowie decise di includere la canzone nel suo album. Il brano, ri-arrangiato da Mick Ronson seppur con pochissime differenze rispetto all’originale, venne scelta da Bowie come canzone di apertura della seconda facciata del vinile del disco, in sostituzione della prima scelta “Bombers“.

Fill Your Herat” è la prima cover inserita da Bowie in un suo album a cui però ne seguiranno altre. Rick Wakeman, tastierista di Bowie, dichiarò: “David mi fece sentire il suo album. Dal punto di vista vocale, Biff Rose era un suo modello. Io non lo avevo mai sentito nominare ma mi comprai il disco perché se lui aveva influenzato David, io volevo sentirlo per ottenere il miglior risultato possibile”. L’arrangiamento orchestrale per Bowie è palesemente ispirato a quello dell’originale tant’è che nei crediti si legge: “Io e Mick concordiamo che l’arrangiamento di ‘Fill Your Heart’ è dannatamente in debito con quello di Arthur Wright e il suo originale”.

Fu lo stesso Rose a “rinfacciare” la cosa a Bowie. Alla fine di un concerto Springsteen aperto da Biff Rose a cui Bowie partecipò, il cantante americano incontrò l’uomo che aveva preso in prestito la sua canzone e l’aveva resa celebre. “Comunque venne da me a fine spettacolo guardandomi dall’alto – perché è alto – col suo sorriso ghignante e io gli dissi: ‘Grazie per aver fatto ‘Fill Your Heart’ ma dovevi anche prenderti tutto l’arrangiamento?’”, ha raccontato Bowie.

Oggi Biff Rose vive quasi come un mendicante: alterna piccoli concerti a esibizioni per strada. Riesce a far fronte alle difficoltà economiche quasi esclusivamente grazie alle royalties di “Fill Your Heart”.

Cristina Caputo

Seguici su

Facebook 

Instagram 

Twitter 

Adv
Adv
Adv
Back to top button