MetroNerd

“Doctor Strange nel Multiverso della Follia” batterà “Spider-Man: No Way Home” al box office?

E’ ufficiale, Spider-Man No Way Home è il sesto maggior incasso della storia del cinema nel nuovo panorama del box office post-pandemia, sorpassando tutti gli altri titoli MCU usciti di recente come Black Widow, Shang-Chi ed Eternals. Adesso però tocca a Doctor Strange nel Multiverso della Follia, ce la farà il nostro eroe a battere Spider-man al box office?

Analizziamo le sensazioni e le aspettative del nuovo film MCU

Sembra ormai un’impresa riuscire a fare meglio del film con Tom Holland, tuttavia è interessante analizzare le sensazioni e le aspettative con le quali il nuovo film MCU, Doctor Strange nel Multiverso della Follia, arriverà nelle sale di tutto il mondo.

Secondo BoxOfficePro, gli incassi del weekend di apertura raggiungeranno di slancio i $205 milioni di dollari soltanto negli Stati Uniti. Non sarebbero all’altezza di quelli di Spider-Man: No Way Home, ma comunque offrirebbero al nuovo film di Sam Raimi un buon punto di partenza per i tanti vantaggi strategici che potrà usare. Il primo vantaggio sicuramente è che Nel Multiverso della Follia sarà la prima grande uscita dell’estate 2022, e per diverse settimane non avrà praticamente competitors con cui contendersi il box office e le sale degli impianti. Inoltre, secondo le indiscrezioni, la durata del film si attesta intorno alle due ore, che rispetto alle due ore e mezza di Spider-Man: No Way Home permetteranno maggiori proiezioni singole.

L’aspetto centrale da tenere a mente però è un altro: la Marvel non sta vendendo il nuovo film di Sam Raimi come un sequel diretto di Doctor Strange (o per lo meno non solo), bensì come un nuovo evento crossover del MCU, addirittura hanno svelato ufficialmente la presenza degli Illuminati nel nuovo teaser. Dopo Avengers: Infinity War e lo stesso Spider-man: No Way Home, Doctor Strange è un personaggio di spicco per i Marvel Studios, infatti in fase promozionale lo studio di Kevin Feige si è assicurato che questo nuovo film venga visto anche come un sequel dell’acclamata e pluripremiata serie tv WandaVision.

La Marvel stuzzica i propri fan con il silenzio

Parliamo quindi di tre film in uno, in sostanza, che diventano quattro se al sequel di Doctor Strange, crossover MCU e sequel di WandaVision aggiungiamo anche il possibile reboot degli X-Men, largamente anticipati dal ruolo ricoperto dal Professor X di Patrick Stewart. A gestire le aspettative del pubblico ci saranno le teorie, che hanno di già messo in conto potenziali apparizioni di varianti multiversali di Erik Killmonger, Captain Carter, il secondo ritorno di Tobey Maguire, il nuovo debutto del nuovo Wolverine, l’arrivo di Deadpool di Ryan Reynolds nel MCU ed addirittura una versione di Tony Stark interpretata da Tom Cruise.

Possiamo anche dare la colpa di questi spettegolezzi alla Marvel stessa che non si è fatta problemi a stuzzicare i fan promettendo una segretezza maggiore del solito e anticipando sorprese superiori a Infinity War Endgame e No Way Home messi insieme,. Quindi, è evidente dopo tutto questo clamore, che la società si aspetti una grande risposta dal suo pubblico.

Valeria Muratori

Instagram

Back to top button