MovieNerd

Doctor Who: ecco tutte le novità che bisogna sapere

L’ultimo episodio di Doctor Who, con protagonista: Jodie Whittaker, è andato in onda oggi su BBC One. Jodie Whittaker, a fine puntata si è rigenerata nel Quattordicesimo Dottore, che sarà protagonista dei prossimi episodi di Doctor Who, in arrivo nel 2023. L’inevitabile e conseguente rigenerazione, ha avuto conseguenze eclatanti. Ad apparire come Quattordicesimo Dottore: David Tennant, che torna a vestire i panni del dottore, dopo 12 anni.

Tre episodi speciali che andranno in onda tra un anno. Il longevo programma televisivo britannico è stato sottoposto a una revisione creativa. Uno dei volti più amati tornerà nella serie: Russell T. Davies. Tornerà come showrunner, dopo che ha guidato alcune delle stagioni più acclamate del reboot dello show della BBC, della metà degli anni 2000. Al suo fianco, le star David Tennant e Catherine Tate, che hanno entrambi lasciato la serie nel 2010.

Ncuti Gatwa: il prossimo interprete di Doctor Who

Ncuti Gatwa, il nuovo Doctor Who -Photo Credits: cinemartmagazine.it
Ncuti Gatwa, il nuovo Doctor Who -Photo Credits: cinemartmagazine.it

Lo showrunner Russell T. Davies, ha detto:

“Il futuro è qui, ed è Ncuti. A volte il talento è così audace e brillante che mi limito a fare un passo indietro e a ringraziare la mia buona sorte. Ncuti ci ha abbagliato, ha afferrato il Dottore e ha posseduto quelle chiavi del TARDIS in pochi secondi. È un onore lavorare con lui e uno spasso, non vedo l’ora di iniziare. Sono sicuro che morite dalla voglia di saperne di più, ma per ora ci stiamo limitando, visto che il meraviglioso ed epico finale di Jodie deve ancora venire. Ma vi prometto che il 2023 sarà spettacolare!”

Ncuti Gatwa, sarà il primo attore nero a interpretare l’iconico ruolo. La star della serie Netflix: Sex Education, sarà il prossimo interprete a vestire i panni del celebre personaggio della BBC: il Doctor Who, che per celebrare il suo 60° anniversario, tornerà sugli schermi. Interpreterà anche un Dottore apertamente omosessuale. Gatwa sarà presente anche nell’atteso film Barbie con Margot Robbie.

A causa di un colpo di scena, escogitato per il ritorno di David Tennant, che vedrà il 13° Dottore di Jodie Whittaker rigenerarsi nel 10° Dottore, Gatwa sarà il 14° attore, ma sarà accreditato come il 15° Dottore nella mitologia dello show.

Russell T. Davies ha commentato:

“Se avete pensato che l’apparizione di David Tennant sia stata uno shock, sappiate che abbiamo molte altre sorprese in serbo!
La via di Ncuti per essere il quindicesimo Dottore è lastricata di mistero, orrore, robot, marionette, pericolo e divertimento! E tutto ciò come si connette al ritorno della meravigliosa Donna Noble? Come, cosa, perché? Vi stiamo dando un anno per speculare in merito, dopo di che scateneremo l’inferno!”

Doctor Who: la serie

Doctor Who: tra attori che cambiano, una trama dai mille risvolti e continui riferimenti ad un’antologia vecchia di più di 50 anni. Nonostante la serie tv si intitoli Doctor Whoil suo protagonista non è un Dottore, o almeno non nel senso tradizionale del termine. Lui risolve problemi. È un alieno, unico sopravvissuto derivante dalla “razza” dei Signori del Tempo. Ha due cuori e, al momento di morire, si rigenera in una nuova versione di se stesso. Motivazione dei numerosi attori associati al ruolo di “dottore” negli anni. I fan tendono a chiamare il Dottore con il numero corrispondente alla sua attuale rigenerazione. Ad esempio: David Tennant è “Dieci”, perchè è il decimo attore ad interpretare il Dottore.

Il vero nome del Dottore non si conosce. La rigenerazione del Dottore non incide soltanto sul corpo  bensì anche sul suo comportamento e la sua personalità. Ciascun Dottore eredita i ricordi dei propri “io” del passato ma diventa, in tutto e per tutto, una nuova persona. Ogni rigenerazione in Doctor Who è seguita da una caratteristica o un accessorio, per tutta la durata della sua esistenza. Il Decimo Dottore, per esempio, era caratterizzato da un lungo cappotto color cachi e dalle sue converse. L’Undicesimo Dottore, invece, aveva una grande passione per i papillon.

Il Dottore, tra i suoi “Companions” e i cattivi

Ogni Dottore è stato accompagnato nelle sue avventure da uno o più companion: personaggi che ha incontrato durante i suoi viaggi e che hanno acconsentito a viaggiare con lui. Grazie ai companions, che sono amici del Dottore, non solo cresce ed impara, ma vive un’esistenza meno solitaria. Alcuni dei companion sono stati fondamentali, infatti alcuni hanno finito con il costituire  quasi degli interessi “amorosi” per il Dottore, soprattutto nelle ultime stagioni dello show.

 Doctor Who sceglie con attenzione i propri villain, che sono di due tipi: quelli passeggeri e quelli momentanei, che nascono e si estinguono nell’arco di un episodio. Ci sono i villain più “seri”, che accompagnano il Dottore in tutti i suoi viaggi. Tra gli avversari principali del Dottore: i Dalek, che hanno come scopo quello di uccidere il Dottore.

Curiosità su Doctor Who

Si tratta della serie fantascientifica più longeva nella storia della tv. Iniziata nel 1963 e proseguita fino al 1989, prima di “ricominciare” nuovamente nel 2005. Negli anni ’60, lo showrunner Verity Lambert aveva chiesto a Waris Hussein di dirigere alcuni episodi. Per quel periodo, una donna 26enne e un regista gay di origini asiatiche, sulla BBC, era fin troppo radicale. Il personaggio di Jack Harkness interpretato da John Barrowman, un capitano pansessuale che ha avuto un proprio show spin-off dopo essere apparso in Doctor Who. 

Molti episodi delle prime stagioni, a causa di una perdita massiccia del materiale negli archivi della BBC, non esistono più. Jodie Whittaker, Dottor Tredici, è stata il primo Dottore donna ma non la prima Signora dello Spazio.

Mariapaola Trombetta

Seguici su Google News

Back to top button