Motomondiale

Enea Bastianini alza l’asticella? L’agente: “Merita una Ducati ufficiale”

Adv

Enea Bastianini merita davvero una Ducati ufficiale in vista della prossima stagione? L’attuale pilota della Gresini Racing ha impattato alla grande con il Motomondiale 2022 elevandosi a candidato al titolo detenuto da Fabio Quartararo, attuale leader della classifica piloti. Carlo Pernat, agente della Bestia, si è espresso sull’argomento raccontando di come il suo assistito meriti la grande chance.

Le parole di Carlo Pernat, agente di Enea Bastianini

Dopo l’esperienza con Alzamora, a Enea stava quasi passando la voglia, così gli feci fare ancora un anno in Moto3 con la Leopard – racconta l’ex d.s. dell’Aprilia ai microfoni de La Gazzetta dello Sport –, ma il salto di qualità avvenne passando in Moto2 con Italtrans e con Giovanni Sandi, uno con il quale avevo vinto tanti Mondiali negli anni dell’Aprilia. L’ultima botta, poi, è stato Alberto Giribuola, il suo ingegnere di pista attuale, che per anni ha lavorato con Dovizioso e con il quale si è subito instaurato un gran rapporto. Quando Enea ha firmato con la Ducati, ho imposto che fosse lui il suo ingegnere e i fatti ci stanno dando ragione. Anche perché, avendo uno stile simile, Enea spesso può partire dai dati di Andrea“.

Enea è un mix tra Dovi e Andrea Iannone: del primo ha la freddezza, che rappresenta la sua grande dote, del secondo, invece, ha il talento, perché nessuno può negare che Iannone ne avesse un sacco. Poi è una persona serena, bella, che si fa amare dalla squadra e che non ha problemi ad ammettere l’errore quando sbaglia, come ha fatto in Portogallo. Il suo tallone d’Achille erano le partenze e la qualifica, spesso partiva molto dietro ed era costretto a recuperare, ma in inverno ha lavorato tanto su questo aspetto e si vede. Gli manca ancora qualcosina, ma si tratta solo di questione di tempo. Poi la sua grande qualità è la capacità di non far pattinare le gomme, per cui nel finale è spesso in grado di cambiare ritmo. Nel calcio c’è la zona Cesarini, ma ora in MotoGP sta nascendo la zona Bastianini“.

Carlo Pernat: “Merita certamente la Ducati ufficiale”

Io ci spero, ovviamente, e a questo punto dico che con i risultati che sta facendo se la merita. Una grande azienda pianifica con parecchio anticipo, e credo che nei piani della Ducati ci fosse l’idea di promuovere Martin, ma va bene il discorso del marketing e tutto, ma qui facciamo le corse, e i punti sono quelli che contano. La Ducati aveva un diritto di prelazione su Enea, ma alla luce di questi risultati abbiamo rinegoziato con Gigi Dall’Igna e Paolo Ciabatti un nuovo contratto per il 2023 e 2024: avrà un trattamento da pilota ufficiale e riceverà gli sviluppi non appena saranno disponibili. Non abbiamo ancora firmato, ma ci siamo dati la mano poi la Ducati potrà scegliere tra team ufficiale o altro team. Potrebbe anche essere la Pramac, o ancora il team Gresini, che sta dimostrando di essere un’ottima squadra e dove Enea si trova benissimo, ma sia Enea sia io ovviamente speriamo che venga promosso nel team ufficiale“.

(credit foto – Gresini Racing)

Related Articles

Back to top button