Musica

Freddie Mercury, 10 indimenticabili brani dei Queen

Il 5 settembre 1946 nasce Freddie Mercury, il leggendario frontman dalla voce straordinaria. Con il suo carisma e la sua musica ci ha donato emozioni indimenticabili. Quale modo migliore per omaggiarlo, e rivolgergli un pensiero se non riascoltando un po’ delle sue splendide canzoni? Vi proponiamo quindi, una scaletta con 10 delle più belle canzoni scritte ed interpretate dal nostro indimenticabile re del rock e dai Queen.

Freddie Mercury – A Winter’s Tale

Dolcissimo brano che accoglie delicatamente l’arrivo dell’inverno. Freddie scrisse questa canzone nel 1985 a Montreux, quando ormai consapevole del suo terribile male ammirava il panorama sulle rive del lago di Ginevra, per lui luogo di pace e serenità. Il brano è stato inserito nell’ultimo disco dei Queen Made in heaven pubblicato nel 95, riferimento a un inevitabile desino, e significato letterale di un album fatto in compagnia di un Freddie ormai defunto

Freddie Mercury – You Take My Breath Away

Dolcissima ballad scritta ed interpretata da Freddie Mercury. Il testo narra di un amore disperato, quello che non ti fa dormire la notte, quello per cui daresti la tua stessa vita. Il brano ha una particolare lavorazione in multitraccia, infatti nella versione studio sono presenti tutte le armonizzazioni fatte esclusivamente con la sola voce di Freddie accompagnato dal suo sublime tocco sul pianoforte.

Is This the World We Created?

La canzone è stata scritta a Monaco dopo che il cantante Freddie Mercury e il chitarrista Brian May lessero le notizie sulla povertà in Africa. Questo brano venne eseguito dai due musicisti in occasione del Live Aid, fu un momento unico, era visibile nei suoi occhi e forte nell’aria l’emozione e la commozione di Freddie, mentre cantava la musica e le parole di questo brano che ancora oggi, resta sempre così attuale.

Too Much Love Will Kill You

“Too Much Love Will Kill You” è un brano scritto nel 1988 da Brian May, chitarrista dei Queen. Il brano pare incentrato su una crisi di una persona che mostra tutte le sue fragilità, dovuta sia alla temporanea pausa dei Queen che si dedicarono a dei progetti solisti, e sia alle condizioni di freddie che si andavano pian piano delineando. L’emotività colpisce Brian e lo rende spaesato. Alla fine, dare tutto, sembra qualcosa che non riesce a farti ottenere nulla in cambio. Troppo amore ti ucciderà. Indubbiamente, questo brano ha ancora molto da dire, non solo per il testo, ma anche musicalmente. Presenta, infatti, 20 secondi di uno degli assolo migliori di Brian May.

Queen – Somebody To Love

Somebody to love, il brano preferito del nostro Freddie. Era la canzone che più rispecchiava il suo stato d’animo, ovvero il suo sentirsi così solo, il suo desiderio di qualcuno da amare. Il brano ha un particolarissimo sound gospel, con una struttura multistrato, composta da una serie numerosa di sovraincisioni che danno come risultato quello che sembra un coro formato da 100 persone. Brano meraviglioso, indimenticabile, reinterpretato anche da Mia Martini con Ivano Fossati ai cori, in italiano il titolo è Un uomo per me.

Queen – Friends Will Be Friends

Bellissimo brano tratto dall’album Kind of magic Co-scritto da Freddie Mercury e John Deacon. in questa canzone celebriamo l’amicizia, quella vera, dove gli amici sono coloro che ti tengono la mano nelle avversità e restano al tuo fianco per sempre. Freddie rispecchiava a pieno questi valori, che nella società odierna sono quasi un’utopia.

Freddie Mercury – How Can I Go On

Quando il rock e l’opera classica si uniscono nascono capolavori come questo. How can i go on, con il suo stile opera/rock nasce dalla collaborazione tra lo splendido soprano Montserrat Caballé, e il geniale Freddie Mercury suo grande ammiratore, che compose questo brano nel 1988. Le loro voci si uniscono in un canto che passa da un ruggente rock a un delicato e limpido canto lirico. Freddie è da pelle d’oca, persino la Caballè dalle sue espressioni sembra strabiliata dalla sua potenza.

 One year of love

La canzone è opera di John Deacon, 4 membro dei Queen con una bellissima penna. Il brano parla di quanto l’amore possa essere meraviglioso e doloroso allo stesso tempo, tanto che come dice il testo appunto, anche soltanto un’ora d’amore, seppure imperfetto è sempre meglio di una vita di solitudine. Un testo molto semplice ma che, abbinato alla voce e alla potenza interpretativa di Freddie Mercury, è capace di prenderti l’anima e ridurla in tanti piccoli pezzettini, una voce capace di arrivare nelle ossa.

Freddie Mercury, Time

Time è un brano davvero bello e profondo. Parla dell’importanza tempo, che dovremmo utilizzare per fare del bene, e per cambiare insieme il mondo, per tenderci la mano, diventare amici, essere tutti fratelli. Insomma il tempo è il dono più prezioso che abbiamo e si possa fare a qualcuno. Delle parole che, aggiunte alla voce di Freddie Mercury, sono capaci di commuovere e far vibrare le corde più profonde della nostra anima.

La Canzone del bun umore, Don’t Stop Me Now!

Don’t Stop Me Now, scritta da Freddie Mercury è adrenalina pura, un’esplosione di energia e descrive perfettamente il periodo di eccessi e l’immensa vitalità di Freddie Mercury, giovane, pieno di energia, grinta e voglia di divorarsi il mondo, vivendo la sua vita nel migliore dei modi e godendosi ogni attimo. Questo brano si può definire addirittura autobiografico per come descrive la pura essenza di Freddie. Mette di buonumore chiunque lo ascolti, e diventa inarrestabile la voglia di danzare sulle sue note, lasciandosi andare fino ad evadere dalla vita di tutti i giorni. Sembra anche un po’ l’effetto che il cantante suscita sul suo pubblico, che durante i concerti sembra essere come ipnotizzato da questa figura così magnetica, al punto da non riuscire a smettere di cantare e danzare su ogni suo brano.

Esistono canzoni che riescono a dare la carica a chi le ascolta. Certament Don’t Stop Me Now dei Queen, come acennato precedentemente è proprio una di queste. Secondo uno studio scientifico condotto dal neuroscienziato cognitivo dell’Università di Groningen in OlandaJacob Jolij, questo celebre brano è la canzone più incoraggiante del mondo.

Il dottore ha stilato una vera e propria classifica delle canzoni che sono in grado di avere un impatto positivo sull’umore di chi le ascolta e per farlo si è servito di una formula matematica ben precisa che è la seguente:  Rating = 60 + (0.00165 * BPM – 120)^2 + (4.376 * Major) + 0.78 * nChords – (Major * nChords)

Gli studi sugli effetti benefici del brano

Quella delle canzoni che hanno un effetto confortante su chi le ascolta è in realtà una questione molto personale – ha spiegato il neuroscienziato. La musica è intimamente connessa con i ricordi e le emozioni; queste associazioni determinano in maniera molto marcata se una canzone è in grado di metterti di buon umore oppure no”.

Secondo lo scienziato, ci sono dunque dei fattori che chi compone musica dovrebbe tenere in considerazione se vuole creare una “canzone del buon umore”.

Si tratta del tono lirico, della tonalità musicale e del tempo. Le canzoni natalizie, ad esempio, evocano in noi ricordi felici. Questo grazie a una tonalità maggiore che suona allegra alle nostre orecchie e suscita qualcosa che associamo alla fiducia e alla sicurezza. Un tempo più veloce d 150 battiti al minuto, invece, seppur inconsciamente, ci trasmette un senso di energiacombinando insieme questi tre ingredienti si ottiene la formula per la perfetta ‘feel-good song’”.

La suddetta formula in realtà misura il rapporto tra diversi fattori. Si tratta dei battiti al minuto, la scala e i diversi accordi con i quali è stato composto il brano. Secondo Jolij sono proprio questi i fattori chiave che distinguono quelle che lui ha definito le “feel-good song” da tutte le altre. Elementi ai quali ovviamente si aggiunge anche la parte lirica che riguarda il testo.

Seguici su: MetropolitanMagazine

Ilaria Cipolletta

Adv
Adv

Ilaria Cipolletta

Musicista, laureata in culture digitali e della comunicazione, e prossima a intraprendere la laurea magistrale in discipline delle arti della musica e dello spettacolo (DAMS), aspirante giornalista. Appassionata di fotografia, cultura, antropologia, e tradizioni folkloristiche, amante di arte, cinema e teatro. Ama viaggiare, e scoprire sempre cose nuove per raccontarle agli altri, ed arricchire il proprio bagaglio artistico e culturale.
Back to top button