MovieNerd

Ghostbuster Legacy: inserita una scena del 1984 con Jason Reitman

E’ durante un’intervista nel podcast ReelBlend che padre e figlio, rispettivamente Ivan & Jason Reitman, hanno raccontato della decisione di inserire questa scena tagliata del 1984.

Nella scena in questione si vede il piccolo Jason, con la madre e la sorella, sulla scala di un edificio mentre salutano gli Acchiappafantasmi.

Troviamo la sequenza in questione nel momento in cui il Professor Grooberson ( Paul Rodd), parla per la prima volta a Podcast ( Logan Kim) e Phoebe ( Mckenna Grace) degli Acchiappafantasmi di New York.

Ghostbuster legacy - photocredits: wikipedia
Ghostbuster Legacy – photocredit: Wikipedia

Il regista della prima pellicola durante l’intervista, racconta:

“Ho cercato in tutti i modi di tenerla. Sono passati quasi 40 anni e ricordo ancora le conversazioni avute con Sheldon Kahn, il nostro montatore, riguardo a quella dannata scena. Ho sempre voluto che la scena fosse presente nel film e quando Jason l’ha recuperata per il Ghostbusters Day ha fatto una cosa meravigliosa. Aveva archiviato un sacco di scene dell’originale”.

Ivan Reitman

Proprio da questa volontà il figlio Jason Reitman è riuscito, dopo una lunga ricerca, a ritrovare la scena e a inserirla in Ghostbuster Legacy, insieme ad altre scene prese dal film originale per dare una nuova vita a quella scena di famiglia.

“Hai presente quando Christopher Nolan e Paul Thomas Anderson parlano del perché girano in pellicola? Ecco perché. Sembrava straordinario. Abbiamo iniziato a scansionare le scene e sapevo che c’erano momenti che volevo inserire in questo film, così ho detto: ‘Devi cercare questa ripresa. Conosco la scena. È fuori dal condominio. Siamo mia madre, mia sorella e io. E hanno trovato i giornalieri! Ho conservato il director’s cut per una cosa. Sapevo che sarebbe arrivata”

Jason Reitman

Ghostbuster Legacy è un concentrato di citazioni ben congeniate alle precedenti pellicole diventate ormai dei cult, ma oltre a questo la trama e gli attori riescono a “staccare le manine” camminare bene anche da sole, tanto che il finale lascia aperte le possibilità per un’eventuale sequel. E dopo anni, è quello di cui tutti i fan avevano bisogno. Era da molto che non saltavo sulla poltroncina del cinema per lo spavento, e se volete delle informazioni in più vi consiglio di dare un’occhiata alla nostra recensione del film, oltre che di andare a vederlo!!

Seguiteci sulle nostre pagine Facebook & Instagram

Carlotta Mione

Adv
Adv
Adv
Back to top button