Cinema

Heath Ledger, il destino di un cavaliere della recitazione

Scomparso prematuramente, Heath Ledger avrebbe compiuto 41 anni. Stiamo parlando di un grande attore che ha conquistato il pubblico con le sue leggendarie interpretazioni. È un vero cavaliere della recitazione che ha conquistato il suo Santo Graal solo dopo la sua morte. Ha vinto infatti un Oscar postumo, dopo aver regalato al mondo una delle più belle intepretazioni di Joker ne il film “Il cavaliere oscuro”.

Heath Ledger, dagli inizi al successo


Dopo aver girato il suo primo film hollywoodiano importante “10 cose che odio di te” , Heath Ledger ottiene il primo successo affiancando Mel Gibson nel film “Il patriota” dove interpreta il giovane Gabriel Martin. Un anno dopo è la volta di una altro film di successo come “Il destino di un cavaliere” dove interpreta brillantemente il ruolo di William, un povero scudiero che sostituisce il suo padrone, spacciandosi per nobile. Qualche topo arriva la svolta definitiva con “Casanova” dove interpreta il famoso seduttore veneziano e soprattutto con “I segreti di Brokeback Mountain” , film vincitore del Leone d’oro a Venezia che fece ottenere a Ledger una nomination agli Oscar come migliore attore protagonista. Questo grazie alla sua grande interpretazione di Ennis Del Mar, definito dalla critica “un cowboy omofobico innamorato di un altro uomo”.

Il trailer di I segreti di Brokeback Mountain

Gli ultimi grandi film


Un altro film in cui si è distinto con altri attori come Cate Blanchett, vincitrice per questo film di una Coppa Volpi, è “Io non sono qui”, un lungometraggio sul grande Bob Dylan. Viene scelto poi nel 2006 per il ruolo che lo farà entrare nella leggenda, il Joker de “Il cavaliere oscuro”, un ruolo per cui Ledger decise di lavorare in totale isolamento in una stanza di albergo. Questo film gli fece vincere un Oscar che gli fu assegnato postumo a causa della sua prematura scomparsa a soli 29 anni. L’ultimo film in cui compare Heath Ledger è “Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo” dove interpreta il ruolo del protagonista. Un ruolo portato termine, come tributo, da tre grandi attori come Johnny Deep, Colin Farrell e Jude Law.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button