7.7 C
Roma
Aprile 20, 2021, martedì

I vincitori della mostra Sensuability

- Advertisement -

La terza edizione della mostra-concorso “Sensuability: ti ha detto niente la mamma?” è ora disponibile, ovviamente in modo virtuale, nella Casa del Cinema di Roma. Tra le 88 opere in concorso, sono stati selezionati i vincitori, che hanno avuto modo di esprimersi con fumetti, illustrazioni e rivisitazioni di celebri opere d’arte, rivisitandole con l’inserimento del tema della disabilità.

“Sensuability: ti ha detto niente la mamma?”

Come suggerisce il titolo della mostra concorso, Sensuability fonde insieme il tema della sensualità, con quello delle disabilità. Sul podio la giuria ha posizionato: al primo posto Giulia Cutrera con la sua rivisitazione del quadro Andromeda di Tamara de Lempicka, al secondo Francesca la Carrubba, ispiratasi al Nudo femminile di Egon Schiele e terzo Gianfranco Fragassi, con una versione inedita del Bacio a letto di Toulouse-Lautrec.

A ideare il progetto c’è Armanda Salvucci, in co-produzione con la Casa del Cinema di Roma, il patrocinio di Comicon e la collaborazione di ItalyArt per il tour virtuale, per l’emergenza COVID-19. Oltre alla proclamazione dei vincitori da parte della giuria, sono anche stati conferiti dei premi ad alcuni artisti particolarmente interessanti. Clara Imperiale ha rivisto Le muse di Kandinskij e Salvatore Siliberto, ha creato una trasposizione della celebre Notte stellata di Van Gogh.

"Sensuability: ti ha detto niente la mamma?" Photo credits: ansa.it
“Sensuability: ti ha detto niente la mamma?” Photo credits: ansa.it

I premi della mostra

Sensuability, promossa dall’associazione Nessuno Tocchi Mario nasce con l’obiettivo di raffigurare disabilità, visibili e non, all’interno dell’arte, che spesso le ha lasciate in secondo piano. Al centro delle scene proposte dagli artisti infatti, compaiono corpi imperfetti, ma sensuali in ogni modo, che esprimono una bellezza pura, vera, fuori dai canoni rigidi ai quali la nostra società ci sottopone.

Al vincitore del primo premio spetta una borsa di studio per il corso di Satira, tenuto dall’illustratore Fabio Magnasciutti alla scuola Officina B5 di Roma. Il secondo premio invece è la pubblicazione di un fumetto o illustrazione nel volume “Sensuability” e infine la ricompensa per il terzo posto è un buono di 200€ offerto dal Comicon.

Claudia Sferrazza

Seguici su:

Facebook

Instagram

Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -