Attualità

No Ibuprofene per curare il coronavirus

Sono tante le notizie che circolano negli ultimi giorni, tra cui tante fake news. Una delle notizie, nella quale dovremmo realmente credere riguarda proprio l’utilizzo o meno dell’ibuprofene, se pensate minimamente di essere stati contagiati dal coronavirus.

Se avete il dubbio di essere stati contagiati dal coronavirus non dovete prendere farmaci a base di ibuprofene (per intenderci, Nurofen, Cibalgina, Moment e Antalgil fra quelli più comuni) senza prima aver consultato un medico.

No Ibuprofene! Lo conferma l’Organizzazione mondiale della sanità

Il portavoce dell’Oms Christian Lindmeier ha dichiarato in conferenza stampa a Ginevra, che non ci sono studi recenti che collegano il farmaco antinfiammatorio con un aumento dei tassi di mortalità, ma ha aggiunto che gli esperti stanno indagando per far luce sulla questione. “Raccomandiamo il paracetamolo, non l’ibuprofene, per l’automedicazione”, ha detto Lindmeier.

L’indicazione dell’agenzia delle Nazioni Unite è arrivata dopo che importanti funzionari sanitari francesi avevano messo in guardia dall’uso di farmaci antinfiammatori non steroidei (Fans) per Covid-19. Un recente articolo su The Lancet, infatti, aveva avanzato l’ipotesi che alcuni farmaci, incluso l’ibuprofene, possano rappresentare un rischio per i pazienti con Covid-19 che soffrono anche di ipertensione o diabete.

Bufala WhatsApp su Iboprufene

Circola via Whatsapp un testo in cui si sostiene che il Prof. Walter Pascale, chirurgo ortopedico dell’ospedale Galeazzi di Milano, consiglierebbe a tutti di non assumere l’aspirina, libuprofene, il naprossene e il voltarene, così come tanti altri farmaci, perché favorirebbero le forme gravi di coronavirus:

No Ibuprofene per curare il coronavirus

Attenzione! Ovviamente già smentito e denunciato l’accaduto!

Back to top button