Cultura

Il 29 luglio 1954 viene pubblicato “Il Signore degli Anelli” di Tolkien

Il 29 luglio 1954 è avvenuta la prima pubblicazione di quello che sarebbe poi diventato una delle trilogie fantasy di maggior successo non solo nella letteratura di Tolkien, ma anche come trasposizione cinematografica.

La narrativa fantasy de “Il Signore degli Anelli”

il signore degli anelli di Tolkien photo credits wikipedia

Il Signore degli Anelli” è un classico che ha ridefinito la narrativa fantasy, immergendola all’interno di un’epoca medievale surreale e magica. Le creature che si scontrano in numerose battaglie tra incantesimi sono l’espressione di una riflessione più profonda della lotta del bene contro il male. “Il Signore degli anelli è stato pubblicato per la prima volta il 29 luglio 1954 in Inghilterra. L’autore di questa trilogia John Ronald Reuel Tolkien ha concluso l’intera saga entro il 1955, opera che avrebbe iniziato probabilmente dal 1917. Tolkien era alle prese da molto tempo con un altro testo intitolato “Silmarillion”, una raccolta di miti e mondi immaginari. Questo testo sarebbe stato poi la base delle ambientazioni della nota Trilogia. “Silmarillion”, ha subito un altro destino, rimanendo ai margini della Trilogia, ed è stato pubblicato solo nel 1977 da Christopher Tolkien, uno dei figli dell’autore.

L’interpretazione della trilogia

J. R. R. Tolkien è stato un linguista e docente universitario di letteratura medioevale. Questa passione è stata poi di ispirazione per il mondo di Arda, l’ambientazione della saga fantasy. Inoltre nel romanzo stesso sono presenti una serie di culture diverse, che derivano dalla mitologia scandinava e dalle fiabe popolari, come gli elfi e gli hobbit. Tra i personaggi principali della vicenda troviamo l’hobbit Frodo Baggins, Aragorn e l’elfo Legolas. Questi personaggi sono definiti attraverso alcune caratteristiche che li contraddistinguono dagli altri personaggi della loro specie. La loro missione consiste nel distruggere l’Anello, appartenente al malvagio Sauron, a cui darebbe enormi poteri.

Sonia Faseli

Segui su Google News

Back to top button