Sicuramente vi ricorderete di Christian Maggio, l’ex capitano del Napoli. Molti penseranno che si sia ritirato, o che non giochi in Italia. E invece l’ex Napoli gioca ancora qui, in Serie B, nella squadra più in forma del campionato, e con lei sta giocando una stagione esemplare.

La seconda giovinezza di Maggio

Maggio gioca nel Benevento come terzino. Inzaghi ha fatto un lavoro davvero eccellente con lui: nonostante nasca come difensore è spesso lui a forzare l’azione con giocate individuali o tagli verso il centro, ed i difensori avversari non sanno come contenerlo. Il difensore classe ’82 corre ancora come un tempo, e difatti all’occorrenza torna subito in copertura: non a caso la difesa del Benevento è la meno penetrata della Serie B. Nel calcio di oggi avere un terzino in grado di giocare la palla, creare superiorità numerica e segnare all’occorrenza è fondamentale, e Christian Maggio è un giocatore completo. Quando il pallone è sulla sua fascia partecipa attivamente all’azione, ma quando si trova dall’altra parte del campo Maggio non esita ad inserirsi per riceve palla ed andare in gol. 38 anni per lui, ma in campo sembra un giovane talento all’inizio della propria carriera.

Inchini anche in Serie B?

Vi ricordate la famosa esultanza di Maggio? Il famoso inchino verso la curva sotto cui aveva segnato. Di certo l’ex Napoli non ha perso l’abitudine, e i tifosi del Benevento hanno avuto modo di affezionarsi alla sua esultanza. Sono 3 i gol realizzati da Maggio in questa stagione, ed altrettanti gli assist. Si tratta di un giocatore che fa salire la squadra e sa sempre dove deve stare sia per ricevere il pallone, sia per portare via la sua marcatura. All’occorrenza è in grado di segnare, e tutti noi ci ricorderemo dei suoi gol ai tempi del Napoli. Ma quando non attacca fa vedere tutta la sua esperienza nel reparto difensivo, ed è molto difficile superarlo nell’uno contro uno. Con molta probabilità il prossimo anno lo vedremo in Serie A, e se dovesse ripetere quanto fatto quest’anno, il Benevento sarebbe una squadra difficile da passare. Gioca delle ottime partite ed infatti più che essere lui, quando lo vediamo giocare ad inchinarci dovremmo essere noi.

Foto: frosinonecalcio.com

Seguici su Facebook e Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA