Mina, uno stile che va oltre il tempo

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Look simbolo di femminilità estrema senza mai essere volgare, di donna con la D maiuscola, di passione, di amore e di tormento è questo e molto di più Mina.

La sua immagine fu creata da 5 maestri: Alberto De Rossi, che veniva dal cinema e aveva truccato Liz TaylorPiero Gherardi, il costumista che l’ha seguita negli spot BarillaEnzo Amato e Roberto Centanni, grandi truccatori Rai, e Stefano Anselmo, che ha curato il suo make-up in tante copertine di dischi. Ma fu la sua personalità, la sua bellezza e la sua voce a renderla una diva.

Dallo stile sobrio per il debutto a Sanremo

Il suo debutto è nel 1959 con ‘Nessuno’, dove indossa un abito nero stretto e lucido, i capelli corti e il trucco appena accennato. La pettinatura è cotonata, con tirabaci sul lato. Ma ciò che rende Mina diversa dalle altre sono le sue movenze, la sua voce e la sua postura. Stava nascendo una stella.

Mina debutta a Sanremo - credit: donnamoderna
Mina debutta a Sanremo – credit: donnamoderna

I look di Mina, oltre le gambe c’è di più

La Diva fu una delle prime a scoprire le sue bellissime gambe, indossando abiti anche molto corti. Nel 1966 in prima serata su Rai Uno i suoi abiti si fanno più luminosi e molto più audaci. Svetta su tutti: per bellezza, per bravura.

In “Milleluci”, in coppia con Raffaella Carrà nel 1974 su Raiuno, sembra una farfalla in mezzo agli elefanti. Le gambe lunghe e le tre ottave di estensione vocale ancora più estese, la mettono su una vetta irraggiungibile.

Mina e il look con l'abito corto - credit: pourfemme
Mina e l’il look con abito corto – credit: pourfemme

Il makeup diventa il suo marchio di fabbrica

A metà anni ‘60 ecco il cambiamento; gli abiti lunghissimi, i capelli raccolti in trecce o in chignon e il trucco si accende: eyeliner nero, ciglia finte e ombretto bianco. Comincia a prendere forma quello che presto sarà il suo stile, il suo marchio; occhi leggermente piangenti, ciglia finte e eyeliner con matita bianca. Un makeup che non cambierà più.

Mina makeup - credit: ifyoublog
Mina makeup – credit: ifyoublog

Al culmine della sua carriera decide di ritirarsi dalle scene, ma non smette di cantare. Lo fa da lontano, di nascosto. Sono rare le sue apparizioni ed è quasi impossibile fotografarla oggi. Quello che sappiamo è che è tornata al suo stile iniziale: capelli raccolti in chignon o legati a treccia, abiti neri, occhiali scuri, ma non ha abbandonato il suo makeup.

La cantante Mina - credit: la repubblica
La cantante Mina – credit: la repubblica

Nel 2001 con “Oggi sono io” di Alex Britti, canta dal vivo in diretta web, mostrandosi per la prima volta dopo il ritiro di fine anni Settanta. I capelli sono raccolti in una treccia rossa.

Seguici su facebook e leggi anche:

a cura di Donatella Gazzè