MotoGP, Stefan Bradl elogiato da Santi Hernandez

Santi Hernandez, capotecnico di Marc Marquez dal 2011 e dal 2013 in MotoGP, sostiene che il miglior sostituto nel caso in cui Marc non potesse rientrare in pista in tempi sufficienti per gareggiare, sarebbe Stefan Bradl. Non avrebbe infatti senso secondo lui buttarsi su un pilota nuovo per Honda, come potrebbe essere Dovizioso. Avere poi ben due punte con cui partire da capo, costerebbe molta fatica in più in termini di tempo e preparazione.

Stefan Bradl potrebbe essere il sostituto ideale di Marquez in MotoGP

Il tedesco Stefan Bradl, collaudatore Honda in MotoGP dal 2018 dopo la breve esperienza in Superbike nel 2017 con la stessa casa sarebbe, secondo il capotecnico Santi Hernandez, il sostituto ideale. Dovizioso, pur avendo tanti anni di esperienza in MotoGP dalla sua parte, dovrebbe riadattarsi completamente a una moto non sua e con caratteristiche totalmente diverse a quelle a cui è abituato. Infatti, son passati dieci anni dall’ultima sua corsa in Honda, quando ancora la moto non era stata creata su misura di Marquez. Qui le parole di Hernandez:

“Non mi sembra normale che la Honda firmi con Dovizioso per sostituire Marc. Stefan ha fatto un ottimo lavoro, non capirei se si firmasse con quel pilota per tre gare. Sarebbe molto più sensato che quel sostituto fosse Bradl, perché è lui che ha il miglior feeling con la moto, è lui che ha capito le cose che succedono nelle gare e che possono essere capite solo in un Gran Premio, perché ha la velocità e perché è il collaudatore che sta testando le cose per migliorare la moto. Chi meglio di lui per sostituire Marc?”

Stefan Bradl in sella alla sua Honda RC213V. Bradl è stato elogiato e identificato come sostituto ideale di Marc da parte di Hernandez.
Stefan Bradl in sella alla sua Honda RC213V. Bradl è stato elogiato e identificato come sostituto ideale di Marc da parte di Hernandez. – Photo Credit: Motogp.com

Stefan Bradl pilota a tempo pieno nel 2020

Stefan Bradl dalla sua ha già sostituito Marquez nel 2020; inoltre come dicevamo è un pilota ben rodato. Per di più il suo ruolo principale, anche per l’anno appena concluso, è stato quello di collaudatore, che gli consente di avere già dimestichezza e confidenza con la moto del 2021. Quello che ci lascia un po’ di perplessità è quanto vada effettivamente forte in gara: nella scorsa stagione i suoi risultati non sono stati brillanti, concludendo al 19esimo posto con la moto più veloce dei box. Il capotecnico ricorda però che gli obiettivi della squadra in assenza di Marc erano di conseguenza cambiati:

“Il riadattamento costa molto, perché siamo passati dalla lotta per vincere o per salire sul podio ogni fine settimana, con l’obiettivo di lottare per il Campionato del Mondo, a porci un obiettivo molto diverso. L’obiettivo era quello di farlo entrare nella top ten nelle ultime gare e ci siamo riusciti. Nell’ultimo appuntamento, in cui ha chiuso settimo, si è qualificato direttamente per il Q2. Stefan ha preso ritmo e velocità, e la squadra è anche in parte responsabile di questo”

Santi Hernandez, capotecnico di Marc Marquez dal 2011, al fianco del catalano all'interno dei box di MotoGP. Santi ha identificato Stefan Bradl come sostituto ideale di Marc se non dovesse tornare in pista
Santi Hernandez, capotecnico di Marc Marquez dal 2011, al fianco del catalano all’interno dei box di MotoGP. Santi ha identificato Stefan Bradl come sostituto ideale di Marc se non dovesse tornare in pista – Photo Credit: Motogp.com

Un team solido nonostante l’assenza di Marc

Adattamento molto difficile nel 2020 dunque non solo per il tedesco, colto impreparato per una nuova sfida per la quale solitamente i piloti lavorano tutto l’anno, ma anche per la squadra, che si è dimostrata un’ottima alleata per Bradl. Una squadra abituata a Marc, alla sua positività, determinazione e preparazione, che ha saputo affrontare positivamente anche il cambio, tessendo un rapporto costruttivo. A tal proposito, sempre Santi afferma:

“Neanche per Stefan è stato facile. Stiamo parlando di un pilota che è stato chiamato a lavorare come collaudatore e che, all’improvviso, è diventato un pilota titolare che, inoltre, deve effettuare tutti i test che aveva programmato. In questo caso, abbiamo cercato di aiutare Bradl il più possibile per far uscire la sua versione migliore”

Stefan Bradl (#6) ha corso come sostituto di Marc Marquez nel team ufficiale HRC nel 2020 a fianco di Alex Marquez (#73).
Stefan Bradl (#6) ha corso come sostituto di Marc Marquez nel team ufficiale HRC nel 2020 a fianco di Alex Marquez (#73). – Photo Credit: Motogp.com

Il 2021 sarà l’anno dei cambiamenti per HRC

Quest’anno vedrà non pochi cambiamenti. Innanzitutto Alex Marquez che passa al team satellite LCR, in cambio dell’ingresso nel team di Pol Espargarò. Come dicevamo, ogni cambiamento costa un riadattamento non da poco. Ragion per cui, cambiare nuovamente sostituto di Marc sarebbe un azzardo. Probabilmente, se potesse tornare indietro a luglio, HRC non avrebbe compiuto la stessa scelta riguardo ad Alex. In compenso, ha rimediato con un’altra soluzione: la RCV213 nel 2021 avrà un telaio rivisitato e non solo (forcellone e scarico nuovi), molto più simile al carattere della M1 Yamaha, al fine di “vincere anche senza Marquez”.

motogp-stefan-bradl
Bradl ha testato nei giorni scorsi a Jerez la nuova versione 2021 della RC213V – Photo Credit: motogp.com

Qualora la scelta non dovesse ricadere su Bradl, sarà il primo anno di doppia sostituzione piloti per HRC. A dirla tutta, un ricambio netto in MotoGP era successo solo nei team minori, che si assumevano il rischio di affrontare nuove scelte giocandosi il tutto per tutto, oppure negli anni di debutto dei team. Sarebbe dunque una decisione storica per il team giapponese, in un 2021 pieno di punti interrogativi.

SEGUICI SU:

📷 INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
📹 YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
🎙 SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
📱 PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK:https://www.facebook.com/groups/763761317760397
📰 NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Giorgia Capaccioli

© RIPRODUZIONE RISERVATA