Cultura

Buon compleanno, Nero Wolfe!

Chi è il più grande investigatore di tutti i tempi? E’ una domanda frequente, e tuttavia è difficile trovare una risposta oggettiva. Da Sherlock Holmes alla Signora in Giallo, da Hercule Poirot al Commissario Montalbano, passando per Dylan Dog, i più grandi investigatori della letteratura hanno caratteristiche diverse, si muovono in epoche storiche diverse, e molte volte a condizionare il giudizio è anche il loro carattere e il loro modo di gestire le indagini. Tra di loro, spicca Nero Wolfe.

Nero Wolfe - ID personale - Immagine creata da Metropolitan Magazine
Nero Wolfe – ID personale – Immagine creata da Metropolitan Magazine

Un personaggio decisamente sui generis; si potrebbe descriverlo con questa serie di aggettivi: è pigro, avido, egocentrico, infantile, misogino, fobico, puntiglioso e legato maniacalmente alle proprie abitudini; è estremamente narcisista (fiero anche della sua “ciccia”!), fastidiosamente sarcastico… ed è un genio.

La fama di Nero Wolf

Nero Wolfe è in pole position nella classifica dei più grandi detective del sito Gialli.it, che lo definisce “125 chili di genialità alla stato puro”; specializzato nelle indagini e nella risoluzione di intricati omicidi, con ben 72 casi accertati.

Nero Wolfe e i più celebri investigatori - Immagine da gialli.it
Nero Wolfe e i più celebri investigatori – Immagine da gialli.it

Nero Wolfe ha indubbiamente una grande fama; tuttavia, chi ancora non conoscesse questo celebre detective ha la possibilità di rifarsi leggendo i romanzi di Rex Stout, o vedendo i due film americani (Meet Nero Wolfe e The League of Frightened Men) oppure guardando una delle numerose serie tv a lui intitolate: la miniserie televisiva italiana del 1969 prodotta dalla RAI, la serie televisiva statunitense del 1981 con Wiliam Conrad, o ancora quella del 2001, sempre statunitense, con Maury Chaykin; per approdare alla serie più recente, italiana, del 2012 con Francesco Pannofino a vestire i panni del corpulento investigatore.

Nero Wolfe - composit interpreti - realizzato da Metropolitan Magazine
Nero Wolfe – composit interpreti – realizzato da Metropolitan Magazine

Cinque indizi su Nero Wolf

Ma per chi cercasse ancora di farsi una idea su chi sia davvero Nero Wolfe… noi di Metropolitan Magazine abbiamo deciso oggi, proprio in occasione del suo compleanno, di raccontarvelo in… cinque punti! Anzi, data la tematica, direi piuttosto cinque indizi per raccontarvi le peculiarità di Wolfe.

  1. Nero Wolfe coltiva orchidee : si si, amatissime, le “sue bambine”, alle quali rivolge le cure più amorose e , è il caso di dirlo!, maniacali . Naturalmente Wolfe tiene le sue creature in una serra fantastica, usa bavaglio, attrezzi sterilizzati, guanti sempre nuovi, e… parla loro sottovoce!
Nero Wolfe e le orchidee – immagine tratta da : Academic Dictionaries

2. Nero Wolfe è un appassionato di cucina : famoso l’episodio in cui lascia la sua casa – cosa che fa assai raramente – per recarsi al convegno dei Quinze Maîtres – i 15 migliori cuochi del mondo – come ospite d’onore, ma in realtà per fare da spia e ottenere una ricetta dallo chef Jerome Berin. Quale? Quella delle salsicce mezzanotte! Ad avvalorare ulteriormente la sua passione per il gourmet, famoso era anche un principio su cui si basava Wolfe nel giudicare i suoi simili, ovvero : ” l’uomo è ciò che mangia “.

Nero Wolfe e le salsicce – immagine tratta da : themovielist.net

3. Il suo drink preferito è la birra; e beve la prima birra della giornata alle 11 di mattina! Ma rigorosamente di marca Remmers.

Nero Wolfe spiega, infatti, al suo fedele amico ed assistente tuttofare Archie Goodwin che ha intenzione di rinunciare alla birra di provenienza clandestina (a condizione però di trovarne una marca migliore) che da anni compra a barili (ne beve “cinque litri e mezzo al giorno, ma non sono poi tanto indispensabili e portano via troppo tempo, per questo quattro e mezzo vanno più che bene”) e conserva nella frescura dello scantinato.

Nero Wolfe e la Remmers - foto dal Web
Nero Wolfe e la Remmers – foto dal Web

4. Pur se nel primo romanzo risulta sia del New Jersey, in realtà viene… dal Montenegro! Lo dichiara egli stesso nel romanzo Fourth of July Picnic, inizialmente pubblicato col titolo The Labor Union Murder:

I suggest beginning with autobiographical sketches from each of us, and here is mine. I was born in Montenegro and spent my early boyhood there. At the age of sixteen I decided to move around, and in fourteen years I became acquainted with most of Europe, a little of Africa, and much of Asia, in a variety of roles and activities. Coming to this country in nineteen-thirty, not penniless, I bought this house and entered into practice as a private detective. I am a naturalized American citizen.

Nero Wolfe - books colletion- foto dal web
Nero Wolfe -books collection – foto dal web

5. Nero Wolfe… ha un fratello! O, almeno, potrebbe averlo: sembra infatti che Marko Vukcic , anziché essere solo un amico di infanzia di Wolfe, potrebbe esserne addirittura il fratello gemello! Ma, a proposito di legami di sangue… sembrerebbe che Wolfe possa essere imparentato addirittura con Sherlock Holmes!

Nero Wolfe e Sherlock Holmes - immagine creata da Metropolitan Magazine
Nero Wolfe e Sherlock Holmes – immagine creata da Metropolitan Magazine

Partendo infatti delle osservazioni di William S.Baring-Gould nel suo saggio “Nero Wolfe della 35esima Strada“, si avanza la teoria che Wolfe sia figlio nientemeno che di Sherlok Holmes ed Irene Adler; viene anche fatto notare che Wolfe, sia fisicamente che caratterialmente, somigli molto a Mycroft, il fratello di Sherlock Holmes cui questi attribuisce capacità investigative addirittura superiori alle proprie. 

Seguici su facebook

Back to top button