Il Novara sta vivendo due situazioni su fronti differenti: la prima riguarda un eventuale passaggio di proprietà, di cui si parla ormai da giorni; la seconda riguarda il calciomercato che entra sempre di più nel vivo, tra entrate e cessioni. Già due le ufficialità in casa azzurra (Hrkac e Panico) ma è solo l’inizio. Le prossime giornate di calciomercato ci diranno quale sarà il futuro del Novara.

Novara, tra società e calciomercato in uscita

Tra conferme e smentite, è davvero difficile stabilire quanto sia reale e avanzata l’eventuale trattativa per la cessione delle quote societarie del Novara calcio. Più “facile” è parlare del calciomercato azzurro. Infatti, alcuni nomi che interessano la società sembrano diventare pian piano più concreti. Vediamo quali giocatori potrebbero approdare in azzurro e quali rischiano di rimanere solo suggestioni.

Secondo Tuttosport, dopo Tommaso Barbieri alla Juventus (per più di 1 milione di euro; era voluto anche dall’Atletico Madrid), il classe 2000 Strechie è molto vicino al Chiasso mentre il ’99 Andrei Cordea andrà probabilmente in Romania (di cui è originario) a vestire la maglia dell’Academica Clinceni. Diego Peralta è sempre più vicino alla Ternana. Il 2002 Luca Ferrara piace al Gozzano in Serie D, mentre il sammarinese Elia Benedettini va verso la risoluzione del contratto, mentre Gabriele Marchegiani potrebbe andare al Livorno o alla Viterbese.

Anche Alessio Pinotti potrebbe finire in Serie A. Secondo TuttoC.com, il Milan di Pioli ha notato nel match proprio contro il Novara il classe ’03, che ha giocato tutto il terzo tempo della sfida (entrando per Gonzalez). La scorsa stagione aveva realizzato un goal contro il Gozzano. Vedremo nei prossimi giorni se davvero i rossoneri vorranno tentare un affondo, che molto probabilmente sarebbe benvenuto dal Novara. Perché?

Perché secondo Nicolò Schira, la società piemontese avrebbe chiesto ai rossoneri il prestito del centrocampista Alessandro Sala, che potrebbe rientrare nell’operazione Pinotti. Classe 2001, Sala ha realizzato 22 presenze tra Primavera 2 e Coppa Primavera.

novara calciomercato
Novara, queste sono giornate decisive per calciomercato e passaggio di proprietà – Credits: Pagina Facebook Novara Calcio

Le entrate

Non c’è solo il Novara sulle tracce di Stefano Negro. Secondo Sportitalia, il classe ’95, difensore di proprietà del Monza, sarebbe infatti nel mirino del Perugia, formazione umbra che affronterà il prossimo campionato di Serie C. Ciò complica i piani di un eventuale acquisto da parte dei piemontesi, che potrebbero indirizzare le loro attenzioni verso altri giocatori. Un’alternativa potrebbe essere Battistini, ad oggi svincolato, ma che potrebbe finire alla corte azzurra. Il difensore, classe 1994, ha giocato nell’ultima stagione alla Pro Patria e il Novara potrebbe essere un ottimo modo per rilanciarsi.

Anche Pietro Cianci, in uscita dal Teramo, sembrava essere un potenziale acquisto della società azzurra. Nelle ultime ore è uscita però una nuova pretendente: il Palermo, formazione che punta ad una rapidissima risalita di categoria (la stagione a venire giocherà in Serie C). Ma due giorni fa il suo procuratore, Alberto Bergossi (anche ex giocatore del Palermo) ha parlato ad ilovepalermocalcio.com dicendo: “Non ho avuto nessun tipo di contatto col Palermo. Sul calciatore ci sono anche altre squadre importanti come Catania, Bari, Avellino e Novara. Lui è legato a Bari, essendo nato lì. Se arrivasse l’offerta del Palermo sicuramente verrebbe valutata seriamente. Quella rosanero è una piazza estremamente gradita. E’ un pazzo chi non accetta Palermo“.

La concorrenza per Cianci (già ex Sassuolo, Carpi, Siena e Reggiana) è ancora più agguerrita, ma il calore dei tifosi azzurri potrebbe indirizzare l’eventuale decisione.

Seguici su Metropolitan Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA