Cultura

L’ultimo giorno del Muro di Berlino

L’8 novembre 1989 è l’ultimo giorno di funzionamento dell’Antifaschistischer Schutzwall, meglio noto come il Muro di Berlino, il confine tra le due Germanie voluto dalla DDR per impedire la libera circolazione tra Berlino Est e Berlino Ovest. Il giorno dopo, il 9 novembre 1989, il Muro di Berlino cade per sempre.

“Per accontentare i nostri alleati, è stata presa la decisione di aprire i posti di blocco. (…) Se sono stato informato correttamente quest’ordine diventa efficace immediatamente”, con queste parole il ministro della propaganda della DDR Günter Schabowski annuncia di fatto il 9 novembre 1989 la caduta del Muro di Berlino e la fine della Germania Est. Una grande folla si riversa da Est e Ovest verso il muro per festeggiare. Le celebrazioni proseguiranno anche il 21 luglio 1990, quando in un megaconcerto dal vivo l’ex bassista dei Pink Floyd Roger Waters esegue dal vivo l’album “The Wall”.

The Wall, Roger Waters

L’8 novembre nella storia

L’8 novembre entra per la prima volta nelle cronache storiche nel 63 a.C., quando Cicerone pronuncia la sua famosa orazione contro Catilina. Facciamo un salto nel tempo fino all’8 novembre 1793, quando il governo rivoluzionario francese apre per la prima volta il Louvre come museo. 95 anni dopo, l’8 novembre 1888 viene ritrovato il cadavere mutilato di Mary Jane Kelly, l’ultima vittima di Jack lo squartatore.

Mary Jane Kelly

Un altro 8 novembre importante è senza dubbio quello del 1895, quando Wilhelm Conrad Röntgen scopre i raggi x. 31 anni dopo, l’8 novembre 1926, Antonio Gramsci viene arrestato dai fascisti. Sarà rilasciato in fin di vita nel 1934, dopo aver scritto i suoi famosi “Quaderni dal carcere“. Una 8 novembre meno tragico per l’Italia è senza dubbio quello del 1934, quando a Luigi Pirandello viene conferito il Nobel per la letteratura.

l’arresto di Antonio Gramsci

L’8 novembre 1960 è un giorno importante per la storia mondiale. Quel giorno viene eletto presidente degli Stati Uniti J.F.Kennedy. 17 anni dopo, l’8 novembre 1977, l’archeologo Manolis Andronikos scopre a Verghina la tomba di Filippo II di Macedonia, il padre di Alessandro Magno.

l’insediamento di Kennedy

Concludiamo il nostro excursus storico con l’8 novembre 1987, con il via allo storico referendum che porterà all’abolizione della produzione di energia nucleare in Italia, un anno dopo il drammatico disastro di Chernobyl.

Chernobyl

Nati oggi

Ricordiamo il grande scrittore Bram Stoker e la compianta Virna Lisi. Oggi è anche il compleanno di Paolo Taviani che, insieme a suo fratello Vittorio, ha scritto pagine indelebili della storia del cinema italiano. Ecco una scena di un loro bellissimo film “La masseria delle allodole”.

La masseria delle allodole

Facciamo infine gli auguri a chef Gordon Ramsey e all’indimenticabile Alain Delon che rivediamo nel mitico film “Rocco e i suoi fratelli”.

Rocco e i suoi fratelli

Morti oggi

L’8 novembre del 397 d.C. muore San Martino di Tours. Ricordiamo inoltre il professor Umberto Veronesi scomparso l’8 novembre 2016. Ecco una delle sue interviste.

Umberto Veronesi

Concludiamo la nostra rubrica ricordandovi che l’8 novembre 2016 Donald Trump viene eletto presidente degli Stati Uniti.

Sunday Bloody Sunday, U2

Vi lasciamo sulle note della leggendaria canzone degli U2 “Sunday Bloody Sunday”, suonata dalla famosa band irlandese la sera dell’8 novembre 1987 per ricordare che quel giorno, a Enniskillen ,in Irlanda del Nord, una bomba dell’Ira era esplosa uccidendo 11 persone.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button