BRAVE

One Night: il kink club di Londra dove non sono ammessi uomini

C’è un club a Londra, aperto recentemente, conosciuto come One Night. Niente regole, eccetto una: nessun uomo potrà varcare la porta.

Prima (e unica) regola del Kink Club: gli uomini non possono entrare

“Un spazio a Londra esclusivamente per donne e persone non-binary per esplorare la propria femminilità.”

Si legge così sulla pagina Instagram One Night Parties, dove le regole le fanno tutt*, tranne gli uomini. Perché a loro non è permesso accedere. L’unico occhio voyeuristico su ciò che avviene all’interno del locale è offerto dall’account Instagram, appunto, in cui vengono pubblicate immagini delle serate scattate dalla fotografa fetish Miss Gold, che assieme alla modella e dominatrice Mistress Adreena, ha fondato il club.

Gestito interamente da donne, una rarità dal momento che la maggior parte dei club stile BDSM sono gestiti da uomini e progettati per il pubblico maschile. Difficile per una donna o per chiunque non sia un uomo cis etero di sentirsi totalmente a proprio agio e di esplorare la sessualità a pieno, in ambienti come i classici club. Troppa oggettificazione rende la serata amara, e il sangue anche. Perciò addolciamola e ritiriamoci nel One Night.

One Night Parties: rivoluzione a London Town

Se Londra non era già abbastanza la città dell’esagerazione, del punk, della libertà di espressione e di tutte quelle cose che papà non vuole, adesso c’è il One Night. Dove gli uomini non possono entrare, a parte un paio, che sul sito vengono definiti “fidati”. E che ci stanno a fare allora? Massaggi ai piedi. Avete letto bene.

Massaggi, feste a tema organizzate secondo uno schema preciso di colori, obbligo di indossare lingerie e nient’altro, zero musica assordante, solo un po’ R’n’B a sciogliere l’atmosfera. E un sacco di persone bellissime. No, davvero. Andate a guardare le foto su Instagram, sono tutt* favolosamente hot.

Da quando ci è arrivata la notizia dell’apertura di questa fantastica istituzione, i cui eventi si tengono all’interno dell’Inanna Studio, abbiamo iniziato a sognare di prendere un volo e correre al prossimo evento.

The very positive response we have received from our parties so far demonstrates  badly London needs a space that is just for women.

Ovvero: la risposta così positiva che abbiamo ricevuto dai nostri eventi dimostra quanto Londra abbia davvero bisogno di uno spazio che è solo per le donne.

Ci stiamo riscoprendo. Ci stiamo prendendo un sacco di spazio, brave noi. Il modo in cui il progetto One Night viene gestito, il regolamento all’insegna del rispetto e dell’apertura verso chiunque sia presente durante la serata, la serietà della professioniste che ci lavorano e lo stile infinito con cui il progetto viene presentato al pubblico, ci aprono gli occhi su quanto di elegante, glamour e incredibilmente artistico può fiorire dalla mente creativa di noi ragazze.

Per citare Myss Keta, unica vera presidentessa della Repubblica, a prescindere dalle (in)decisioni del Quirinale, “SIAMO LE RAGAZZE”. Ed entriamo solo noi.

Serena Baiocco

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button