Cinema

Orlando Bloom, i ruoli iconici dell’attore inglese

Adv
Adv

44 anni per l’attore inglese che ha conquistato Hollywood: Orlando Bloom. Classe ’77, nasce a Canterbury e scopre la sua passione per la recitazione durante l’adolescenza, frequenta prestigiose accademie di teatro per debuttare in tv e poi sul grande schermo con “Wilde“. Si sarebbe trattato solo dell’inizio di quella carriera stellare, segnata da alcuni iconici ruoli, come quelli che vogliamo ricordare in questo articolo.

Orlando Bloom, 5 ruoli iconici…

Il film che lancia la carriera di Orlando Bloom innalzandola alle vette dell’Olimpo hollywoodiano è senz’altro il primo episodio della trilogia de “Il signore degli anelli“, saga in cui interpreta l’elfo Legolas. Per questo ruolo l’attore dovette prendere lezioni di tiro con l’arco così da potersi calare al meglio nei panni dell’ottimo arciere.

Due anni dopo sarà scritturato per un altro ruolo indimenticabile in un’altra saga fantasy: Will Turner nel ciclo de “Pirati dei Caraibi“. Nel 2004 entra nel cast del kolossal “Troy“, interpretando Paride, personaggio che Bloom dirà di aver odiato in quanto vigliacco.

L’anno seguente lo ammiriamo accanto a Kirsten Dunst in “Elizabethtown“, mentre nel 2011 è nel film dal sapore videoludico di Paul W.S. Anderson “I tre moschettieri“, dove interpreta Richelieu.

… ed uno ancora da scoprire

Se è troppo presto per parlare di prodotto “iconico”, possiamo segnalare tra i progetti più recenti di Orlando Bloom la serie targata Prime Video creata da René Echevarria e Travis Beacham: “Carnival Row“. In questa serie l’attore è “Philo”, un ispettore della gendarmeria di Bourge che simpatizza con le creature fatate che popolano la città.

Apertura e chiusura nel segno del fantasy per questa breve carrellata dei ruoli più importanti di un attore da cui ci si può attendere ancora più di qualche ruolo memorabile.

Debora Troiani

Seguici su : FacebookInstagramMetrò

Adv
Adv

Debora Troiani

Laureata in Lingue, Letterature, Culture e Traduzioni alla Sapienza, studio ora Editoria e Scrittura, con un curriculum orientato al giornalismo. Sono una grande appassionata di lingue e letterature straniere (soprattutto russa e tedesca), di teatro, cinema e in generale di forme d'arte impegnata che affronta temi sociali.

Related Articles

Back to top button