Economia

Le pensioni di maggio, disponibili dal 27 aprile in contanti

Pensioni di maggio in Posta già dal 27 aprile. Per i pensionati che ritirano il loro assegno in contanti presso il proprio ufficio postale di zona, anche per questo mese sarà possibile in ritiro a giorni prestabiliti.

Si comincia il 27 aprile 2020 per finire il 2 maggio rispettando rigorosamente il proprio turno in base all’ordine alfabetico stabilito da Poste Italiane. Una misura, già adottata per il ritiro della pensione lo scorso mese di aprile, per evitare assembramenti e inutili attese soprattutto per pensione anziane, quelle più a rischio per la salute.

Dove ritirare le pensioni di maggio

Considerato che gli uffici postali durante questo periodo di emergenza lavorano a ritmo ridotto e a maggior tutela della salute dei pensionati, il governo ha stabilito che la pensione potrà essere ritirata in qualsiasi sportello postale italiano. Sicché, se il proprio ufficio postale presso il quale abitualmente ci si reca per il ritiro della pensione è chiuso o risulta particolarmente distante dalla propria abitazione rispetto ad un altro, ci si può recare presso quest’ultimo senza problemi. E’ importante, però, portare con sé un documento di identità e il proprio codice fiscale. L’autorizzazione del pagamento in circolarità, così è stata definita, è da ritenersi valida fino al ripristino della completa funzionalità degli uffici postali e comunque fino alla cessazione dell’emergenza sanitaria in atto.

Come abbiamo già segnalato qualche giorno fa, la pensione di maggio seguirà un ordine alfabetico e dal 10 aprile molti l’hanno già ricevuta sul conto puoi leggere l’articolo qui sotto.

Back to top button