Calcio

Pescara-Salernitana: in palio tre punti fondamentali

Pescara-Salernitana è una grande sfida tra due formazioni che stanno pagando gli incidenti di percorso. Entrambe puntano i Playoff ed entrambe (a 26 punti) hanno la possibilità di raggiungerli. Quale delle due riuscirà ad imporsi?

Pescara, nostalgia del passato

Il Pescara non vince in casa da novembre, e nelle ultime gare ha vinto soltanto una partita (lo 0-2 a Livorno). Sta attraversando un periodo molto complesso, durante il quale a causa dell’atteggiamento non è mai riuscito a imporsi sugli avversari. L’obbiettivo sono i Playoff: in un campionato come la Serie B le squadre sono tutte vicine tra loro, ed una serie di vittorie può rimettere in discussione tutto. Ad oggi un solo punto separa gli abruzzesi dall’ottavo posto, ed i Playoff sono ampiamente alla loro portata. Toccherà a loro essere la squadra pericolosa di inizio anno, quella del migliore attacco del torneo, quella che si è imposta 4-0 sul Benevento (l’unica sconfitta giallorossa in questa stagione). Sarà importante sfruttare gli impegni difficili delle altre concorrenti.

Memushaj, il capitano del pescara che potrebbe tornare titolare in Pescara-Salernitana.
Memushaj, il capitano dei Pescara che oggi potrebbe tornare titolare. Photo credits: ilmessaggero.it

Un avversario complesso: la Salernitana

Dall’altra parte la Salernitana non ne vuole sapere di perdere, e dopo lo scivolone di Pisa deve ottenere i tre punti. Ventura vuole un segnale positivo, anche perché la situazione granata non è delle migliori: nella lista infortunati ci sono i nomi di Firenze, Cerci, Mantovani e Kiyine, e sono più fuori che dentro anche Djuric, Giannetti e Billong. Ventura dovrà pensare ad un rimedio per cominciare bene il 2020. I granata potranno contare sui loro tifosi, che hanno invaso completamente il settore ospiti. Nelle ultime gare i granata hanno seguito uno schema ben preciso: vittoria in casa e risultato negativo in trasferta. Riusciranno ad interrompere questa striscia di sconfitte esterne?

Le probabili formazioni

Zauri ha nominato il 4-3-2-1 in conferenza, un modulo che potrebbe bloccare le ripartenze granata micidiali nella gara d’andata. A differenza dei loro avversari, il Pescara ha una panchina molto lunga, ed il mister ha l’imbarazzo della scelta. A centrocampo potrebbe finalmente tornare Memushaj, che ha chiarito e chiesto scusa allo staff tecnico. Potrebbe essere l’albanese a guidare la mediana biancazzurra. In avanti dubbio Maniero, mentre a guidare l’attacco sarà il bomber Galano, grande protagonista nel girone d’andata. La Salernitana, come già detto, non ha tutte le carte a sua disposizione, e sarà costretta a fare alcune scelte. Il modulo, ad esempio, resterà quello delle ultime gare, il 3-5-2, anche perché manca un terzino a destra. Potrebbe esordire Hertaux, ex Udinese, mai impiegato questa stagione. Il centrocampo sarà guidato dal giovane talento polacco Dziczek, affiancato da Akpa Akpro e Maistro. In avanti Gondo potrebbe affiancare Giannetti.

Pescara-Salernitana, dove vederla

Pescara-Salernitana sarà visibile in streaming dalle 15:00 su Dazn.

Back to top button