15.7 C
Roma
Marzo 4, 2021, giovedì

Petrucci in KTM MotoGP, le prime impressioni

- Advertisement -

Dopo l’abbandono con la Ducati, finalmente Danilo Petrucci è ufficialmente entrato a far parte del grande progetto KTM MotoGP. Proprio in questi giorni il talentuoso ternano ha fatto visita alla bellissima Factory di Mattighofen salendo sulla RC16 che piloterà nei prossimi test di Sepang (Covid permettendo, ndr). Ecco le prime impressioni del nostro Danilo.

Visita a Mattighofen

Dal 1 Gennaio 2021, Petrux è finalmente entrato a far parte della grande famiglia austriaca KTM. L’abbandono della Ducati non è stato dei più burrascosi, Gigi Dall’Igna è stato sempre sincero con Danilo e ciò ha anestetizzato il distacco da Borgo Panigale.

“Innanzitutto devo ringraziare ancora Luigi Dall’Igna per avermi detto così presto, in primavera, che mi sarei dovuto cercare una nuova squadra per il futuro. Così ho avuti la possibilità di parlare con altri costruttori. Alla fine sono stato felice che la Ducati mi abbia buttato fuori così presto; ho subito trovato una nuova squadra. La decisione di Borgo Panigale è stata quindi un vantaggio per entrambi, per questo continuo ad avere un buon rapporto con tutti in Ducati”.

Petrucci in KTM MotoGP
Pit Beirer affianco alla RC16 MotoGP 2020 – Photo Credit: MotoGP.com

Il rapporto con KTM

Petrucci ha poi commentato il calorosissimo benvenuto nella casa arancione e ha inoltre spiegato che l’approdo in KTM Tech 3 non è stato affatto un ripiego. Petrux ha sempre amato la casa austriaca, lo avevamo già notato svariate volte durante le sessioni di allenamento in moto da cross.

“Il mio obbiettivo è sempre stato quello di guidare con KTM. Mi è sempre piaciuto come costruttore. Ora posso rivelare che è l’unico marchio da cui ho acquistato moto personali. Amo le moto da cross di KTM, ho sempre ammirato il lavoro che fanno! Corre in tanti campionati e in tante discipline diverse e vincono ovunque decidano di partecipare. Ho sempre desiderato di correre con loro. Certo avrei preferito arrivarci per i miei successi sportivi e non per spostamenti di mercato ma quando sei un pilota professionista devi sfruttare le opportunità che ti si presentano”.

Petrucci in KTM MotoGP
Danilo Petrucci al fianco di Tony Cairoli, pluri-campione del mondo MXGP – Photo Credit: Danilo Petrucci Official Facebook Page

In sella alla RC16

Non è stato purtroppo possibile provare la KTM RC16, ma il numero 9 ha già avuto modo di salire in sella al prototipo per prendere le misure per la sella.

“Abbiamo preso bene tutte le misure sulla moto in vista dei test. Abbiamo preparato una sella specifica per me ed è stata rilevata la mia posizione in sella. Sono anche stato nella galleria del vento a Colonia. Adesso posso confessarlo: ho già provato la moto tre volte. Sfortunatamente però il motore non si è mai acceso!“.

Welcome to Mattighofen, Petrucci in KTM MotoGP

Le sensazioni provate dal ternano varcando le soglie della bellissima Factory KTM sono state, a suo dire, indescrivibili. Del resto siamo abituati a vedere la bellissima hospitality KTM del paddock MotoGP, possiamo solo immaginare quindi quanto sia bella ed ecosostenibile (un must per gli austriaci, ndr) la sede principale.

“Impressionante. E’ stato molto bello, ci è stato dato un caloroso benvenuto quando ci siamo seduti a tavola con Pit Beirer, Mike Leitner e Jens Hainbach. Mi è stato permesso inoltre di visitare l’intero Reparto Corse, sembrava una boutique. E’ stato stupefacente, un sogno, non sono mai stato in un reparto corse come questo, dove puoi vedere tutte le moto da corsa con tutti i tecnici a lavoro. Mi hanno permesso di guardare tutto, tutte le moto, i motori. Sono salito anche su una moto ufficiale Dakar. Davvero impressionante. Una giornata indimenticabile“.

Petrucci in KTM MotoGP
Vista dell’edificio principale della KTM Factory di Mattighofen, Austria – Photo Credit: KTM Press Center

La stretta di mano con la casa

Nonostante l’accordo fosse stato già siglato intorno al mese di Giugno, una vera e propria stretta di mano (figurativa, seguendo le regole anti contagio) non c’era ancora stata.

“Lo ricorderò per sempre, perché nel pomeriggio, quando ci siamo salitati, ci siamo simbolicamente stretti la mano e abbiamo concordato verbalmente un buon contratto. Ho avuto la sensazione che in KTM fossero felici quanto me. Mi sono sentito rassicurato per tutto il tempo. Dopo tanto tempo, ho finalmente trovato persone che si fidano davvero delle mie capacità e non vedono l’ora di lavorare con me. E’ importante far parte di questo progetto KTM ora”.

SEGUICI SU:

📷 INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
📹 YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
🎙️ SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
📱 PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/763761317760397
📰 NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Andrea Perfetti

Petrucci in KTM MotoGP Petrucci in KTM MotoGP Petrucci in KTM MotoGP Petrucci in KTM MotoGP Petrucci in KTM MotoGP Petrucci in KTM MotoGP Petrucci in KTM MotoGP Petrucci in KTM MotoGP Petrucci in KTM MotoGP Petrucci in KTM MotoGP

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
blank
Andrea Perfettihttps://metropolitanmagazine.it/author/andrea-perfetti/
Salve, sono Andrea, studente di ingegneria meccanica e appassionato di motori sin da quando ho memoria. La mia specialità è la MotoGP, ma state pur certi che potrei parlare per ore anche di qualsiasi altro oggetto che abbia delle ruote e che possa correre!
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -