La ventinovesima edizione del classico ormai Concerto del Primo Maggio, promosso da CGIL, CISL e UIL si è svolta sotto una battente pioggia sulla piazza affollatissima da giovani arrivati da tutte le parti d’Italia.

Una delle rivelazioni dell’ultimo anno, i Coma Cose con
Jugoslavya, Post Concerto, San Sebastiano e Mancarsi . Ritornano i Canova dopo la partecipazione dello scorso anno con Expo, Per te e Threesome Rancore, rapper romano che rivedremo anche più tardi sul palco con Beep beep, Arlecchino e Sangue di drago . La band genovese, reduci dal successo del Festival Di Sanremo, gli Ex-Otago con La Notte Chiama e Tutto Bene. Il vincitore dell’ultima edizione di X-Factor, Anastasio ha proposto Rosso Malpelo ed il suo primo singolo, La Fine Del Mondo

I pisani The Zen Circus guidati da Andrea Appino con Andate tutti a *******”, Ilenia L’anima non conta. Continua la passerellla dei partecipanti al Festival Di Sanremo con uno degli artisti più interessanti della scena rap nostrana : Ghemon. Nel suo set Un temporale, Criminale emozionale e Rose Viola. La chiusura della prima parte del Concertone è affidata ad Omar Pedrini con uno dei brani più conosciuti dei Timoria, Sole Spento.

Sotto una pioggia scrosciante, Micol con la sua arpa fa scaldare la piazza nella ripresa dopo la pausa con Bella Ciao. E finalmente il momento più atteso della serata: Noel Gallagher che propone alcune delle sue hit con i suoi High Flying Birds come Fort Knox, Holy Mountain It’s A Beautiful Word. Doveroso sguardo al passato sulle note di Wonderwall, Stop Crying Your Heart Out e la cover dei suoi amati Beatles, Love Is All We Need. Tra i protagonisti della scena romana e fresco di collaborazione con Elisa sul nuovo singolo Vivere Tutte Le Vite, Carl Brave, tra i più acclamati dalla piazza. Nella suo live Chapeau, Fotografia, Merci, Noccioline, Posso e Malibu

Manuel Agnelli, insieme al violinista e compagno degli Afterhours, Rodrigo D’Erasmo sul palco del Primo Maggio con Ballata per la mia piccola iena, la cover dei Nirvana You Know You’re Right, e le loro hit Quello che non c’è“, e Non è per sempre. chiudendo con Perfect day cover di Lou Reed. Si appresta a festeggiare i venticinque anni di carriera con un tour in partenza il prossimo autunno, Daniele Silvestri. Propone la nuova Scusate Se Non Piango, La Mia Casa , Testardo, che ha fatto esplodere la piazza in liberatorio Li Mor…. i Tua ed Argento Vivo, presentato al Festival Di Sanremo e riproposto nella versione della serata duetti insieme a Rancore e Manuel Agnelli.

La nostra photogallery è a cura di © Andrea Stevoli