Cinema

Rai Movie ci aspetta in prima serata con “Assassinio sull’Orient Express”

Stasera in prima serata sul canale Rai Movie in programmazione il film dal cast stellare, Assassinio sull’Orient Express. La pellicola firmata Kenneth Brannagh e tratta dal romanzo della celebre Agatha Cristie esce nelle sale cinematografiche precisamente il 30 novembre 2017. I grandi attori protagonisti e la fitta trama ci regalano in 114 minuti di suspense un thriller mozzafiato che non vale la pena perdere.

Assassinio sull’Orient Express: la Trama

Il Film è ispirato all’omonimo romanzo della regina del Giallo Agatha Cristie; considerato il nono della serie di libri che vedono protagonista l’investigatore belga Hercule Poirot è uno dei racconti più noti scritti dall’autrice.

La storia ha inizio con lo scioccante omicidio di un ricco uomo d’affari sullo sfarzoso treno che sfreccia attraverso l’Europa nel cuore dell’inverno: l’Orient Express. Il celebre detective Hercule Poirot dovrà, come nel libro, ricorrere a tutta la sua astuzia per scoprire chi nel gruppo di passeggeri è l’assassino, prima che colpisca ancora. Gli illustri ospiti a bordo, vengono riuniti nel lussuoso vagone ristorante ed apprendono così che un atroce omicidio si è consumato durante la notte: un distinto gentiluomo americano di nome Ratchett, interpretato da Johnny Depp è stato pugnalato nel suo scompartimento.

Si inizia ad insinuare cosi tra i passeggeri il sospetto. Tutti pensano, infatti, che l’assassino, bloccato dalla neve, non abbia mai lasciato il treno e si nasconda ancora tra i viaggiatori. Il carismatico Hercule Poirot, interpretato magistralmente da Kenneth Branagh, interviene immediatamente nelle indagini; si attiva, infatti, per effettuare interrogatori, perquisizioni di valigie e controllare le singole cabine. Il miglior detective sulla piazza raccoglie così indizi, cercando di calmare gli animi dei passeggeri sempre più preoccupati, e sarà grazie al suo fenomenale intuito che riuscirà a trovare la soluzione del caso, regalandoci un finale stupefacente.  

ELISA SCOPANO

Back to top button