Cinema

Assassinio sull’Orient Express: stasera su Rai 1 il film di Kenneth Branagh

Adv

Stasera, alle 21:25, sintonizzatevi su Rai 1 per vedere l’adrenalinico film “Assassinio sull’Orient Express”, riadattamento del regista Kenneth Branagh del romanzo giallo scritto da Agatha Christie.

Con una fotografia d’eccezione, costumi curatissimi ed un cast stellare composto dallo stesso Kenneth Branagh, Penélope Cruz, Willem Dafoe, Johnny Depp, Judi Dench, Michelle Pfeiffer e Daisy Ridley, la pellicola riporta in scena uno dei libri più famosi della letteratura mondiale. Il protagonista di quest’avventura è, ancora una volta, l’acuto ed invincibile detective Hercule Poirot, qui reso più giovane, intraprendente e moderno per volontà dello stesso regista.

“Assassinio sull’Orient Express”: la trama

La storia inizia a Gerusalemme, nel 1934. Hercule Poirot, dopo aver risolto un caso alla Basilica del Santo Sepolcro ed essere tornato ad Istanbul, viene chiamato con urgenza a Londra. Grazie al suo amico Bouc, direttore della compagnia dell’Orient Express, riesce fortunatamente a trovare una cabina all’ultimo momento e a partire insieme ad altri passeggeri per l’Inghilterra. Tra questi vi è un losco individuo di nome Samuel Rachett (Johnny Depp) , il quale prova ad assumere l’investigatore privato per garantirsi protezione dalle minacce di morte ricevute. Poirot, però, non si fida del suo interlocutore e decide di declinare l’offerta generosa di Rachett per non farsi coinvolgere nei suoi illegali affari. Dopo aver intrattenuto brevi conversazioni con gli altri strani ed eccentrici passeggeri, il protagonista si ritira nel suo scompartimento per la notte, ma una valanga improvvisa ferma il treno e costringe i passeggeri a rimanere bloccati sull‘Orient Express.

Il giorno seguente si scopre che Rachett è stato ucciso con ben 12 coltellate più o meno profonde, e Poirot si rende conto che le ferite sono state inferte sia da una mano destra che da una sinistra. Intrigato dal difficile mistero, convinto che tutti abbiano qualcosa da nascondere e definitosi “il miglior investigatore al mondo”, Hercule comincia ad interrogare tutti i passeggeri a bordo dello scompartimento ed a trovare un legame tra l’uomo assassinato e il caso della bambina scomparsa ed uccisa Daisy Armstrong. Infatti, Rachett non era altro che John Cassetti, il rapitore e l’uccisore della piccola bambina, il quale è riuscito, con il suo gesto malvagio, a distruggere l’intera famiglia Armstrong. In un vortice di suspence, rivelazioni shock e scoperte sempre più sorprendenti, Poirot riesce a risolvere il caso, lasciando tutti gli spettatori a bocca aperta.

“Assassinio sull’Orient Express”: il successo del film di Branagh

Girato per la maggior parte nei Longcross Studios di Londra in un formato di 70 millimetri, il film ha incassato a livello mondiale ben 352.789.811 dollari, entrando con tutto rispetto nella Top 10 dei più bei film del 2017 e ricevendo pareri positivi dalla critica e recensioni miste da parte del pubblico. Tra le tante voci estasiate, significativa è quella di Blake Globe di “Consequence”, il quale ha definito “Assassinio sull’Orient Express” «meravigliosamente rappresentato, eccezionalmente ben fatto e ragionevolmente fedele». Infatti, la pellicola riprende puntualmente il romanzo più famoso e apprezzato di Agatha Christie, la regina del giallo, pubblicato nel 1934 e considerato all’avanguardia per la genialità della trama e l’inaspettato finale, il quale chiude perfettamente l’intera narrazione.

Il film, inoltre, è stato pensato per non essere l’unico incentrato sulla figura di Poirot. In una delle ultime battute della sceneggiatura, all’arrivo alla stazione, il detective viene fermato dalla polizia e mandato per un delitto su “quel maledetto Nilo“, ricollegandosi ad un’altra famosa avventura di Hercule, “Poirot sul Nilo”, pubblicato per la prima volta nel 1937. Kenneth Branagh ha poi ripreso in mano la cinepresa a distanza di cinque anni ed è riuscito a portare a termine il suo secondo film dell’investigatore belga, “Assassinio sul Nilo”, il quale verrà rilasciato sulla piattaforma Disney + il prossimo 30 Marzo. Così, nell’attesa di poterci gustare il secondo capitolo, Rai 1 ci fa immergere ancora una volta in un’avventura magnifica ed entusiasmante, una storia che solo Agatha Christie poteva lasciare ai posteri.

Monica Blesi

Seguici su Instagram

Related Articles

Back to top button